Saturday, 21 October 2017 - 16:09

Moretti chiede all’Italia di adeguarsi a Trenitalia. Reolon: “Si deve dimettere, non è ammissibile pensare che sia il paese a doversi adattare alle esigenze delle ferrovie italiane “.

Nov 28th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Sergio Reolon

Sergio Reolon

“Moretti deve lasciare la guida del gruppo Ferrovie dello Stato”. Il consigliere regionale del Pd Sergio Reolon chiede le dimissioni dell’amministratore delegato dopo la sua richiesta di revisione degli orari delle città da parte dei comuni: “Il Paese non può rimodulare la propria vita sulla base dei costi e delle esigenze di Trenitalia – afferma Reolon – l’Italia non può adeguarsi a tempi e orari delle ferrovie”.

Da quando Mauro Moretti è diventato amministratore delegato del gruppo FS ha risanato il bilancio dell’azienda ma questa operazione la stanno pagando le persone: “I pendolari italiani e veneti subiscono le conseguenze di tutto questo sotto forma di disservizi che ogni anno sono più pesanti. Moretti è alla guida di FS da sei anni, è venuto il momento di un ricambio salutare per cercare di migliorare un servizio in continuo peggioramento”.

Questa logica dei tagli ad esclusivo beneficio del bilancio ha effetti devastanti sul servizio come stanno sperimentando da anni i pendolari veneti. Le ultime riprove vengono dal blog “BinariQuotidiani” e da “Trenitardo.org” sviluppato da un gruppo di pendolari padovani che quantifica il tempo perduto quotidianamente dai viaggiatori veneti a causa di cancellazioni di servizi e ritardi.

Nel 2012 i pendolari che percorrono Feltre – Padova hanno accumulato più di 3600 minuti di ritardo, cifre esorbitanti pensando anche alla lunghezza della tratta che misura un centinaio di chilometri. Nel 2013 “BinariQuotidiani” ha sottolineato che fino ad ora si sono registrati gli stessi minuti di ritardo dell’anno prima ed entro il 31 dicembre 2013 si potrà definire un nuovo record in negativo.

Share

One comment
Leave a comment »

  1. reolon si deve dimettere poichè non ha fatto nulla in 4 anni da consigliere regionale.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.