Saturday, 21 October 2017 - 21:30

Triplice evasore fiscale smascherato nel Feltrino dalla Guardia di Finanza

Nov 25th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore
Guardia di Finanza Tenenza di Feltre

Guardia di Finanza Tenenza di Feltre

La Tenenza della Guardia di Finanza di Feltre ha concluso tre verifiche fiscali nei confronti di un imprenditore extracomunitario operante nel settore edile, titolare di una ditta individuale, di una società a responsabilità limitata e di una società in accomandita semplice, operanti nel feltrino.

L’attività ispettiva ha evidenziato che lo stesso non aveva presentato le dichiarazioni fiscali obbligatorie per tutte le tre aziende, realizzando una cospicua evasione sia di imposte sui redditi che di I.V.A., pur in presenza di rilevanti operazioni economiche realizzate nell’arco temporale dall’anno 2006 all’anno 2011.

Al termine delle operazioni, rese particolarmente complesse dal fatto che non erano stati tenuti i registri e le altre scritture contabili, si è potuto pervenire alla determinazione esatta dei valori realizzati dalle imprese ispezionate, pari complessivamente a oltre 2.000.000 di euro di ricavi non dichiarati, un’imposta sul valore aggiunto evasa pari a circa 260.000 euro e un’imposta regionale sulle attività produttive evasa pari a 38.000 euro.

Per due aziende ispezionate è stato riscontrato il superamento dei limiti previsti per la rilevanza penale dell’evasione fiscale, con il conseguente deferimento all’Autorità Giudiziaria per il reato di “omessa dichiarazione” (art. 5 del D.Lgs.10 marzo 2000, nr. 74). L’imprenditore è stato anche denunciato per aver fraudolentemente ceduto un immobile del valore di oltre mezzo milione di euro tra due aziende di cui era titolare, allo scopo di rendere inefficace la procedura di riscossione delle imposte evase (reato previsto dall’art. 11 del D.Lgs.10 marzo 2000, nr. 74).

In relazione a ciò, su proposta della Procura della Repubblica, il Giudice per le Indagini Preliminari di Belluno ha emesso tre decreti di sequestro preventivo per equivalente, che sono stati eseguiti dalla Guardia di Finanza su 11 unità immobiliari (due appartamenti residenziali, due garage, la sede degli uffici societari e sei terreni) ed un rapporto di conto corrente bancario, per un valore complessivo pari a 377.000 euro.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.