Friday, 15 December 2017 - 14:11

Pizzeria nel Feltrino con 24 lavoratori “in nero” o irregolari

Nov 9th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Guardia di Finanza Tenenza di Feltre

Guardia di Finanza Tenenza di Feltre

La Tenenza della Guardia di Finanza di Feltre ha concluso una verifica fiscale nei confronti di una pizzeria/ristorante del feltrino, nel corso della quale, già durante l’accesso iniziale, sono stati individuati 2 dipendenti “in nero”, un cuoco ed un pizzaiolo, intenti nei preparativi per l’apertura serale.

Poiché i lavoratori “in nero” erano oltre il 20% della forza lavoro presente (all’interno della pizzeria si trovavano soltanto altri 3 operatori, tra cui il titolare dell’attività), è stata disposta la sospensione dell’attività commerciale, in forza di un provvedimento emesso dalla Direzione Provinciale del Lavoro di Belluno, ai sensi dell’art. 14, 1° comma, del D.Lgs. 81/2008 (testo unico per la sicurezza nei luoghi di lavoro).

Nel prosieguo del controllo sono state individuate tutte le persone che a vario titolo, nell’arco del triennio oggetto di ispezione, avevano prestato la loro opera alle dipendenze della ditta. Essi, 24 soggetti (tutti italiani), con mansioni di cuoco, pizzaiolo e cameriere, hanno univocamente confermato di aver percepito compensi “fuori busta” e reso più ore lavorative rispetto a quelle documentate dalla contabilità. Complessivamente, alla fine della verifica, sono stati individuati 4 lavoratori in “nero” e 20 percettori di compensi “fuori busta” (cd. lavoratori irregolari).

Nel complesso, i compensi “in nero” individuati sono stati pari a circa 85.000 euro ed è stata contestata alla ditta l’omessa effettuazione delle ritenute fiscali, ammontanti a circa 17.500 euro.

I fatti sono stati anche segnalati all’I.N.P.S. ed all’I.N.A.I.L. per il calcolo dei contributi previdenziali ed assistenziali evasi.

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.