Saturday, 21 October 2017 - 14:16

Le precisazioni di Margherita Barizza, dirigente del Comune di Belluno

Nov 8th, 2013 | By | Category: Lettere Opinioni, Prima Pagina
Palazzo Rosso - Belluno

Palazzo Rosso – Belluno

Rientrata domenica sera da un soggiorno all’estero di 10 giorni la sottoscritta ha appreso dalla rassegna stampa che vi sarebbe stata una verifica della Guardia di Finanza presso l’Amministrazione Comunale, che il Sindaco attribuisce, secondo gli articoli di stampa, ad una dirigente. Poiché le dirigenti donne del Comune sono due, vi è il 50% di probabilità che il Sindaco Massaro si riferisca alla sottoscritta.

In tal caso intendo sottrarmi pienamente alla funzione di capro espiatorio su scelte e responsabilità certamente non dirigenziali/amministrative, sulle quali le risposte vanno date, ovviamente, nelle sedi istituzionali e i dati pubblicati ope legis sul sito “trasparenza” del Comune, senza che vi sia la necessità di alcuna richiesta formale.

Ciò premesso ritengo doveroso esplicitare quanto segue in relazione alle uniche iniziative da me assunte nei confronti del Comune:

– Quanto alla vicenda oggetto di cronaca, sono stata convocata, nello scorso mese di giugno, e certamente non su mia richiesta, dalla Guardia di Finanza quale persona informata sui fatti e in tale ambito ho risposto secondo ciò che era di mia conoscenza. Alcuni aspetti li ho appresi io stessa in tali circostanze. Di ciò l’Amministrazione era pienamente a conoscenza considerato che alla prima notifica di comparizione erano presenti un assessore, ed alcuni dipendenti comunali e che di tali convocazioni era stata informata l’Amministrazione.

– Quanto a vicende giudiziarie che mi riguardano, ho presentato ricorso in appello per una causa di lavoro, inerente la mera tutela di posizioni lavorative e retributive proprie, che verrà trattata il prossimo anno a Venezia: le motivazioni del ricorso coincidono con quelle che l’ispezione Ministeriale del 2011 ha evidenziato, segnalando l’illegittimo operato della Giunta precedente e dei Segretari Generali/Direttori Generali che ne hanno avallato gli atti amministrativi, per i quali è pendente il giudizio da parte della Corte dei Conti.

– Infine ho presentato, in extremis, querela nei confronti della Segretaria Generale, dott. Alfonsina Tedesco, dopo averle richiesto e atteso invano le sue scuse, per una e-mail inviata a me e per conoscenza ad altre due persone, nella quale mi veniva dato dell'”idiota”. Ho fatto inoltre opposizione, su conforme giurisprudenza della Cassazione, alla richiesta di archiviazione da parte del PM, che ha ritenuto l’uso del termine “idiota” non offensivo nell’ambito di un rapporto gerarchico di lavoro, che, peraltro, tra Segretario Generale e Dirigenti non esiste.

Questi i fatti, tutti documentabili, che espongo a tutela del mio operato di dirigente e della mia correttezza professionale e umana.

Margherita Barizza

dirigente Comune di Belluno

* comunicazione del Sindacato Dirigenti sulle relazioni sindacali in Comune di Belluno

 

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.