Monday, 18 December 2017 - 03:28

Emergenza “Deserto bianco”, in primo piano i casi Electrolux e Acc. Bond e Pettenò: “Sul futuro del comparto elettrodomestici si inviti anche il ministro Zanonato”

Nov 7th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina
Dario Bond, consigliere regionale Pdl

Dario Bond, consigliere regionale Pdl

“Quando non viene messa in discussione una sola azienda ma un intero comparto, come quello del bianco, è giunta l’ora di affrontare la questione in termini complessivi. Per questo il Consiglio regionale straordinario chiesto dal consigliere Pettenò dovrà concentrarsi soprattutto su questo settore, che più di ogni altro è in sofferenza e che proprio in Veneto ha un ruolo strategico e cruciale. Per questo vogliamo rilanciare, chiedendo all’Ufficio di Presidenza che a questo Consiglio vengano invitati gli operatori del settore e il ministro allo Sviluppo economico Flavio Zanonato. Il Veneto rischia di diventare un “deserto bianco”. Non basta una semplice mozione, bisogna lanciare un messaggio forte e chiaro”.

A dirlo sono Dario Bond e Pietrangelo Pettenò, rispettivamente capogruppo del Pdl e della Federazione della Sinistra Veneta, dopo che lo stesso Pettenò ha lanciato l’idea di un Consiglio regionale straordinario sulla crisi del manifatturiero veneto, partendo dal caso dell’Electrolux.

“Il comparto del “bianco” è il secondo settore manifatturiero nazionale, secondo solo dietro all’industria dell’automobile, con un fatturato cumulato di circa 12 miliardi di euro, una quota di export superiore al 60%, 130mila dipendenti diretti e indiretti, migliaia nel solo Veneto. I volumi produttivi a fine 2012 sono stati stimati in circa 14 milioni di pezzi, livello inferiore a quello del 1987, meno di metà della punta raggiunta a quota 30 milioni nel 2002”, illustrano i due consiglieri regionali.

“Le crisi dell’Acc e dell’Electrolux – solo per citare le più attuali – non sono nate dal nulla: fanno parte di un percorso di graduale smantellamento e delocalizzazione che non possiamo assolutamente permetterci. Finora si sono gestite le singole crisi aziendale come fossero delle isole, in realtà dobbiamo andare oltre e cominciare a ragionare in termini organici”.

Da qui la richiesta di convocare al più presto un Consiglio ad hoc sul “bianco”: “Dobbiamo evitare discussioni troppo general-generiche sulla crisi in senso lato. Non basterebbe una settimana di Consiglio e non porterebbe a nulla. Facciamo piuttosto un’analisi del comparto e facciamoci aiutare da chi ha competenza in materia come Maurizio Castro, attuale commissario dell’Acc di Mel ed ex dirigente dell’Electrolux. Dobbiamo fare presto e premere sul Governo affinché – oltre all’erogazione degli ammortizzatori sociali – si occupi di rilancio in senso stretto del comparto accanto alle Istituzioni locali”.

 

 

Share

2 comments
Leave a comment »

  1. Quante dita sprecate sulla tastiera…

  2. Belle queste nuove alleanze. Bond che si sposta a sinistra o Petteno’ che sbanda a destra ?

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.