Tuesday, 24 October 2017 - 07:49

Luxottica: i risultati del terzo trimestre confermano la solida crescita del Gruppo. Fatturato netto a Euro 1,8 miliardi (+7,4%)

Ott 29th, 2013 | By | Category: Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina

Milano, 29 ottobre 2013 – Il Consiglio di Amministrazione di Luxottica Group spa (MTA: LUX; NYSE: LUX), leader nel design, produzione, distribuzione e vendita di occhiali di fascia alta, di lusso e sportivi, riunitosi oggi, ha approvato i risultati consolidati del terzo trimestre e dei primi nove mesi chiusi il 30 settembre 2013 secondo i principi contabili IAS/IFRS.

Luxottica conferma anche nel terzo trimestre la solida crescita dei primi sei mesi del 2013, sia in termini di fatturato che di redditività a parità di cambi.

Entrambe le Divisioni, Wholesale e Retail, hanno contribuito a tale crescita in tutte le aree geografiche in cui il Gruppo opera, sostenuta anche da un’ottima stagione estiva in Europa. La performance a cambi correnti ha risentito del progressivo indebolimento di alcune valute nei confronti dell’Euro.

Andrea Guerra, chief executive officer Luxottica group spa

Andrea Guerra, chief executive officer Luxottica group spa

“Siamo molto soddisfatti dell’andamento del terzo trimestre e del percorso di crescita organica che stiamo portando avanti con determinazione dall’inizio dell’anno registrando un aumento del fatturato del 7,4% a parità di cambi2 e della redditività, sostenuta da continui recuperi di efficienza.” – Dichiara Andrea Guerra, Chief Executive Officer di Luxottica. “Grazie a un’eccellente generazione di cassa3 pari a 295 milioni di Euro nel trimestre abbiamo ridotto ulteriormente l’indebitamento netto.”

“La Divisione Wholesale ha registrato una crescita del +13,1% a parità di cambi.” Ha commentato Andrea Guerra. “L’Europa è in ottima salute con risultati al di sopra delle aspettative (+15,1%2,6) e con performance di eccellenza in Germania, Francia e Paesi Nordici.

L’Italia conferma il trend positivo di crescita (+7,4%) e la Spagna torna a crescere registrando un aumento del +11,3%. I Paesi emergenti continuano a darci grandi soddisfazioni e registrano un incremento delle vendite pari al +19,6%6 a parità di cambi2. Il Nord America si conferma un mercato solido e strutturalmente in crescita grazie a un portafoglio marchi di eccellenza e a una struttura organizzativa efficiente.”

“La crescita delle vendite della Divisione Retail è allineata a quella registrata nel primo semestre 2013. Sunglass Hut raggiunge performance di eccellenza al termine di un’ottima stagione estiva nella quale le vendite totali sono aumentate globalmente del 11,1% a parità di cambi. Un successo determinato anche dal rafforzamento della sua posizione di leader della categoria nel segmento sole di fascia alta e dalle nuove iniziative commerciali come l’apertura del flagship store in Times Square a New York City.”

“Siamo soddisfatti dei nostri risultati e determinati a proseguire il nostro percorso di solida crescita. Ci avviciniamo alla fine del 2013 con fiducia e ottimismo, la domanda dei consumatori nei mercati chiave continua a essere sostenuta, supportata dall’eccellente performance dei nostri marchi. Luxottica ha fondamenta solide, che risiedono nel modello di business verticalmente integrato e geograficamente diversificato. Guardando avanti continueremo ad investire nell’espansione della nostra rete distributiva e dei nuovi canali di vendita, nella continua innovazione tecnologica, nel nostro portafoglio marchi e nei mercati emergenti”.

Nel trimestre, il fatturato netto del Gruppo ha raggiunto i 1.785 milioni di Euro, in linea con i 1.783 milioni di Euro del terzo trimestre del 2012 (+7,4% a parità di cambi, +0,1% a cambi correnti). Nei primi nove mesi del 2013, il fatturato netto si è attestato a 5.667 milioni di Euro, in aumento del 3,9% rispetto ai 5.454 milioni di Euro del corrispondente periodo del 2012 (+7,5% a parità di cambi).

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Bene, ottima notizia!
    Pochi giorni fa, però, è uscita la notizia che Luxottica voleva declassare alcuni impiegati (informatici e non) al ruolo di operai, oppure li avrebbe licenziati.
    Come si configura la notizia di qualche giorno fa con questa? L’azienda va bene ma non abbastanza? Si vuole cambiare lo stile “welfare aziendale” finora portato avanti dal vertice di Luxottica perché qualcun altro ha preso le redini dell’azienda, qualcuno meno interessato al benessere dei lavoratori?
    Finora Luxottica è stato un modello di impresa diverso dal classico modello italiano “ti pago quindi lavora!”, si è invece distinta per lo stile “ti tratto bene così sei più soddisfatto e lavori meglio”.
    Cosa è cambiato? Forse è il preludio della fine di uno stile imprenditoriale vincente, per adottare uno stile più spregiudicato e meno attento ai bisogni dei propri dipendenti? Forse è il preludio per il trasferimento delle aziende bellunesi alla pianura?
    Certamente i risultati economici che sono stati ottenuti recentemente e dichiarati in questo articolo dovrebbero sembrare nettamente in contrasto con le notizie precedenti e qualcuno (sindacati? popolazione? politici?) dovrebbero riflettere molto su come impedire un ulteriore depauperamento del territorio e del tessuto sociale.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.