13.9 C
Belluno
mercoledì, Maggio 27, 2020
Home Cronaca/Politica La specificità azzoppata. Bard: gravissimo togliere la possibilità di competere con Trento,...

La specificità azzoppata. Bard: gravissimo togliere la possibilità di competere con Trento, Bolzano e la pianura

belluno-provincia-autonomaOggi è stato reso noto il testo del documento dove sono elencate (ex art.21 comma 3° L. 14 giugno 2013), le competenze che restano in capo alla Regione Veneto in materia di turismo e non vengono trasferite, secondo quanto previsto dallo stesso Statuto regionale, alla Provincia di Belluno.
“Apprendiamo così – sottolinea il direttivo del Movimento Bard Belluno autonoma Regione Dolomiti –  che la Regione si tiene la competenza esclusiva sulla definizione di prodotto turistico e su tutta la programmazione pluriennale e annuale (art. 4, 6 e 7), su tutto il sistema di rilevazione statistica e informazione (art. 13, 14, 15), su tutta la promozione e valorizzazione, su tutta l’organizzazione delle strutture turistiche (art. 29, 31, 38, 40), sui fondi e finanziamenti sia europei che regionali (art. 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48), sulle altre leggi in materia di turismo, sugli altri obblighi verso lo Stato italiano e l’Unione Europea.
Cosa resta dunque alla Provincia di Belluno in materia di turismo?
Questo non è dato sapersi o meglio ancora, si rimanda ad un prossimo documento dove saranno elencate le funzioni “in positivo” assegnate ai bellunesi con l’avvertenza che se non ci comportiamo bene interviene il “Potere sostitutivo della Regione” o se il Governo decide di intervenire sulle provincie ci viene subito tolto anche quel niente che ci hanno lasciato e cioè forse la competenza sulle Pro Loco che, per nostra fortuna, vanno avanti da sole grazie all’impegno di tanti volontari bellunesi.
In questo grave momento di crisi della nostra Provincia, privata anche dei suoi diritti democratici, è gravissimo togliere alla nostra gente anche la più elementare possibilità di competere con il sistema turistico della pianura e di Trento e Bolzano – sottolineano i vertici del Movimento Bard – . Questo settore economico è fondamentale per dare speranza e sollievo alla nostra montagna ed il BARD non smetterà mai di rivendicare l’autonomia legislativa e costituzionale della  Provincia di Belluno, l’unica vera risposta al bisogno di giustizia della nostra gente.
I bellunesi non possono essere trattati come i cervi del Cansiglio, che per non disturbare la sensibilità della gente di pianura o della provincie vicine più fortunate, vengono lasciati a morire di fame o costretti a divorare la stessa terra dove vivono. Le materie indicate nell’art. 15 dello Statuto devono essere interamente trasferite ad una Provincia autonoma e elettiva o in assenza di questo – concludono i rappresentanti del Movimento – , il nostro territorio deve subito passare in Trentino Alto Adige: territori uguali devono avere stessi diritti e stesse risorse”.
(Alberto De Nart)

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Ciclone Vaia: raccolti oltre 390mila euro per il Centro coordinamento soccorsi dei Vigili del fuoco di Belluno

Il Fondo di Solidarietà costituito a fine 2018 a favore delle popolazioni venete colpite dal ciclone Vaia da Confindustria Veneto e Cgil Cisl Uil...

Il Consiglio regionale approva le due mozioni Gidoni: Ufficio esecuzione penale esterna a Belluno. Potenziamento del personale all’Ufficio scolastico di Belluno

Venezia 26 mag. 2020 - “Attivare una sede bellunese dell’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna, per evitare ai cittadini e ai dipendenti residenti in provincia...

Rilancio del Nevegal. Fracasso, Pigozzo, Bello e Dal Farra (PD): “Basta rimpalli tra Regione e Comune: assicurare accessibilità ai rifugi con gli impianti già dalle...

Venezia, 26 maggio 2020  "Il rilancio del Nevegal non può più attendere: Regione e Comune di Belluno la smettano di rimpallarsi responsabilità e accampare scuse,...

Belluno. Occupazione suolo pubblico. Via libera a plateatici in piazza Mercato e via Mezzaterra

Più facilità per gli esercizi pubblici di ampliare i propri plateatici nel periodo estivo anche su strade poco trafficate: la Giunta del Comune di...
Share