Monday, 18 December 2017 - 09:09

Il consiglio comunale di Feltre approva l’ordine del giorno sull’abolizione della Bossi-Fini

Ott 28th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

teatro-la-sena-feltreIl consiglio comunale di Feltre ha approvato a maggioranza l’ordine del giorno contro la Legge Bossi-Fini. Al dibattito non era presente il consigliere di 5 Stelle che lo aveva definito demagogico e strumentale.

La campagna per la cancellazione della Bossi-Fini, con richiesta di portare la questione dinanzi agli amministratori locali eppoi al governo, era stata avviata dal Movimento Sinistra Ecologia e Libertà.

Ecco il manifesto

Mai più tragedie nel nostro mare. Non c’è più tempo. Sta diventando una strage, la cronaca di tragedie annunciate e a cui la classe dirigente riserva solo lacrime. Un altro barcone che si rovescia, altre storie che vanno in frantumi, altre speranze pagate a caro prezzo a scafisti senza cuore che annegano nei nostri mari. Non c’è un secondo da perdere, ora non servono lacrime e cordoglio. Non possiamo permetterci di vivere il presente continuando a recuperare cadaveri, trasportare bare e piangere morti invocando un cambiamento che non si riesce a mettere in pratica. È il momento di agire.

Per queste ragioni lanciamo una campagna nazionale. Per abolire leggi, come la Bossi-Fini, che determinano morti ed inutili tragedie, per una nuova politica dell’immigrazione e per l’apertura di un canale umanitario da attivare subito in comune accordo con l’Europa. Vogliamo cambiare le leggi che puzzano di morte. Qui come a Bruxelles.

Chiediamo ai nostri amministratori – consiglieri, assessori – di proporre ordini del giorno e delibere che chiedono al governo l’abolizione della Bossi-Fini, l’attivazione di un canale umanitario e una nuova politica sull’immigrazione. Per questo chiediamo di stampare i volantini e i manifesti, di distribuirli, di stamparli e attaccarli, di veicolarli e usarli sui social network. Di sentirsi tutti parte di questa campagna.

Perché pensiamo che l’Italia sia migliore di chi la rappresenta e che abbia già scelto da che parte stare. Quella dei diritti umani.

 

Share

9 comments
Leave a comment »

  1. Bene. Infatti visto il crollo dell’economia feltrina, tra un pò gli emigranti saranno di nuovo i feltrini.

  2. Tessarollo: ma tu sei bellunese o vieni da fuori?

  3. Infatti ormai è prassi che tutti si occupano di tutto tranne quello che devono fare. Con tutti i problemi che hanno i comuni non capisco le motivazioni per cui fanno consigli dediti a cose più grandi di loro. Infatti non mi pare che, con tutta la buona volontà, i consiglieri di feltre possano intervenire in siffatta maniera sull’eventuale Iter per l’abolizione della Bossi-Fini. Si vede che non sanno come passare il tempo.

  4. Forse l’annunciato 3° Vaffa-Day risolverà tutti problemi di quest’Italia!!! allora tutti in piazza a gridare Vaff… e il mondo sarà migliore!

  5. Sempre vicini alle dificoltà della gente, complimenti politici della mutua! Avanti così, riuscirete a far tornar di moda i fascisti. Grazie di niente.

  6. Tessarollo is from Treviso or Vicenza

    http://www.gens.info/italia/it/turismo-viaggi-e-tradizioni-italia?cognome=tessarollo&x=-156&y=-15#.Um-SHnCsJ8E

  7. Ma quando il consiglio comunale di Feltre voterà contro la pena di morte in Cina, USA e Giappone? Così, tanto per capirsi.

  8. Abolita la Bossi-Fini i migranti viaggeranno in Costa Crociere in prima classe con scafisti rigorosamente in livrea e guanti bianchi.

  9. A livello locale, è la prima volta che sento i grillini fare presente che l’argomento in discussione non è di competenza comunale. La cosa è dovuta al fatto che, di default, se l’argomento non è gradito, lo bollano come “quisquilia, poco importante, inutile, spam ecc. ecc.” e rifiutano o rendono impossibile qualsiasi interlocuzione. Nello specifico, probabilmente è dovuto al fatto che Grillo li ha spiazzati e quindi messi in difficoltà (sulla Bossi-Fini, il loro smarrimento deve essere più o meno simile a quello di un cagnolino che sa di aver dato un dispiacere al padrone). Non mi metto a fare l’elenco dei molti argomenti che esulano la competenza comunale che vengono discussi dai meetup locali e poi portati nei consigli comunali. Osservo però che se li conosci, i grillini tutto appaiono tranne che coerenti, checchè ne dicano
    Che dire, ci “sono”? imho, per lo più si. Pochi (i più scaltri e furbi) invece “ci fanno”.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.