13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 30, 2020
Home Prima Pagina Il Cantiere della Provvidenza fa il punto delle attività estive a Pian...

Il Cantiere della Provvidenza fa il punto delle attività estive a Pian Longhi

Scantiere della provvidenzai chiudono le attività estive del Centro Paolo Valenti a Pian Longhi ed è tempo di bilanci per il Cantiere della Provvidenza -Società, Persona, Ambiente che ha preso in carico dalla Comunità Montana Belluno Ponte la gestione del centro situato sull’Alpe bellunese.

Soci e personale della Cooperativa hanno valutato in prima battuta di offrire prevalentemente accoglienza ad eventi sportivi, proseguendo quindi un servizio che costituiva l’imprinting iniziale di Pian Longhi. Nei mesi estivi il centro è stato punto di riferimento costante per gli allenamenti e le amichevoli delle squadre del Cavarzano, del Coi De Pera e del Bar Dassi che vi hanno svolto anche dei ritiri.

Nel mese di agosto le attività sono state implementate da una gara di tiro con l’arco degli Arcieri del Nevegal, da un’amichevole del calcio Belluno e dal ritiro del Padova Bassanello-Guizza, mentre settembre ha visto scendere in campo il Villorba Rugby, il calcio femminile Bassano ed il Calcio Giovanile Gianesini Padova.

Il Torneo di Scacchi del Circolo di Trichiana ha invece aperto le attività di ottobre che proseguiranno con due importanti eventi di inclusione sociale rappresentati dalla festa “Nevegallica”, vera e propria full immersion nel periodo del Medioevo con combattimenti e mercatini in programma venerdì 25, in collaborazione con il Csv, ed “Asino chi legge” organizzata per domenica 27.

Proprio all’evento “Asino chi legge” è affidata la chiusura delle attività che la Cooperativa Cantiere della Provvidenza ha gestito al centro di Pian Longhi. Nata da un’idea di Francesca Mussoi, dell’Associazione Primavera, “Asino chi legge” è un’iniziativa che vede coinvolgere giovani e bambini nella lettura di antiche fiabe contestualizzate alle tradizioni ed agli allestimenti di un tempo. Nel corso della giornata vi saranno anche momenti didattici con gli animali e la possbilità di attuare l’onoterapia con gli asini, attività che pone il suo fondamentale ruolo nel responsabilizzare il disabile alla cura dell’animale rendendo così il legame con l’uomo più sinergico ed educativo.

“La gestione del centro Paolo Valenti- dichiara la Presidente del Cantiere, Tiziana Martire- ha trovato la collocazione ideale per la Cooperativa, concretizzando i fulcri essenziali del nostro statuto: il servizio alla comunità, il concetto di impresa etica e di rete territoriale e non ultimo la cooperazione tra disagiati e disabili”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Oltre trenta elaborati per il logo del Fondo Welfare. De Biasi: «A breve il vincitore. Una mostra con tutti i lavori»

Partecipazione oltre le attese: sono circa una trentina gli elaborati giunti in Provincia per il concorso di idee per il logo del Fondo Welfare...

Zaia anticipa il governo e allenta la morsa. Mascherine solo al chiuso. Ecco la nuova ordinanza in vigore da lunedì 1° giugno

Con ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020, in vigore da lunedì 1° giugno, il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha modificato...

Assessore d’Emilia ai commercianti del centro: «Disponibili a sostenere il Consorzio con Distretto del Commercio. Ci dicano le loro priorità»

«Siamo pronti a venire incontro alle necessità dei commercianti del Consorzio Centro Storico, basta che ci indichino le loro priorità e lavoreremo all'interno del...

Rigenerazione del Parco fluviale di Lambioi. Frison: “Ok da Roma alla modifica del progetto”

Via libera da Roma alla modifica del progetto di rigenerazione urbana del Parco di Lambioi: è infatti arrivata la tanto attesa nota del segretario...
Share