Tuesday, 12 December 2017 - 18:15

Giunta Massaro. Emiliano Casagrande: “E’ in corso un dialogo all’interno dell’amministrazione, ma alcuni nomi apparsi sulla stampa di potenziali assessori sono fantasiosi”

Ott 23rd, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

emiliano casagrande«Dopo giorni in cui si legge, come peraltro è prassi nella comune dialettica politica, un’ pò di tutto sulle dinamiche in atto circa la composizione della Giunta dell’Amministrazione Massaro, il Gruppo Insieme per Belluno-Città futura conferma che si sta svolgendo un dialogo del tutto costruttivo in seno alla maggioranza, così come deve avvenire in un gruppo di lavoro che si mette in discussione e non dà sempre e tutto per scontato.

Smentiamo però i nomi indicati più vicini alla mera “fantapolitica”, quella stessa che vorrebbe addirittura seduti negli scranni degli assessori persone indubbiamente stimate, ma politicamente poco aderenti al progetto politico per cui ci siamo rivolti alla città.

“Solo gli stupidi non cambiano idea”, si diceva un tempo e, parimenti, crediamo che questo detto sia ancora estremamente attuale tra persone che vogliono fare e dare concretezza all’azione amministrativa.

Ad un anno ed oltre dalla”partenza” della macchina è normale pensare a verificarne il funzionamento al fine di migliorarne le prestazioni.

Ecco che la maggioranza – tutta – è stata doverosamente coinvolta al fine di rimodulare una squadra che sappia rispondere, prima di tutto e ancor meglio, alle esigenze della città: siano essi cittadini, piuttosto che attività economiche e categorie, associazioni e portatori di interesse.

Il ripensamento, cioè ripensare nel senso autenticamente etimologico, prende dunque le mosse da ciò che la città ha chiesto ed ora pretende da quando siamo stati eletti nel maggio 2012 per dare attuazione al nostro programma elettorale. I tempi, ora che si è conclusa una difficile e complicata prima fase fatta di molteplici situazioni da districare, sono maturi per cominciare ad attuarlo e dare gambe proprie a quelle idee sulle quali la città e la sua comunità si è riconosciuta.

Per quanto invece attiene la ridda di nomi dei così detti papabili assessori (gioco che da sempre appassiona la politica da bar) è ovvio che ne circolino diversi e su questi con maturità anche il nostro Gruppo si è espresso, non rappresentando quest’azione lesa maestà di chicchessia. Riguardo all’assessore Luca Salti, che è sicuramente oberato dal lavoro, ha la nostra fiducia e sicuramente potrà a sua volta trarre giovamento dalla registrazione complessiva della macchina.

La scelta spetta, dunque, serenamente al Sindaco, che saprà fare sintesi politica e che sta valutando tutte le proposte sino a qui emerse e che dovranno determinare un deciso cambio di passo sull’analisi e risoluzione di alcuni dei temi strategici che siamo chiamati ad interpretare con velocità e rigore. Insieme per Belluno ritiene che se il sindaco di Belluno è al 7° posto nella classifica nazionale dell’indice di gradimento dei primi cittadini sicuramente gode della stima della città e noi abbiamo la massima fiducia che -poste con franchezze le questioni politiche ed organizzative che riteniamo rilevanti, come hanno fatto anche altri gruppi- sappia trovare la sintesi migliore nell’interesse della città».

 

Insieme per Belluno-Città futura

Emiliano Casagrande

 

Share

6 comments
Leave a comment »

  1. Inutile tentare di svicolare. La fuga del decolorato sta finendo come quella di qualsiasi gregario in una tappa di pianura del girino d’Italia.
    Tra poco verrà riassorbito dal gruppo.
    Si vede già la maglia …….. rossa che lo tallona.
    E la sua squadra? Per un colonnello che si salva tanti fanti sudati abbandonati al loro destino.
    Ci sarà un nuovo assessore espressione della longa manus di un sindaco rosso ora un po’ meno rosso del passato?
    Salti pagherà da solo e per tutti il conto dell’errore elettrodotto?
    Chi va a casa per far posto a chi. Atroce conta al buio: si accende la luce e qualcuno rimane senza sedia.
    Ciao ciao

  2. Dilettanti allo sbaraglio. La politica è un’altra cosa ….

  3. Ooops!

    Dopo la conta si è riaccesa la luce.
    Un assessore non ha più trovato la sua carega ed uno si è trovato uno sgabellino …..elettrico a 380, come l’autostrada dell’elettricità.

    Ma la luce non illumina la spiaggia di Lambioi e nemmeno alimenta la fucina delle spadone di Orso Grigio.

    Patto per Belluno di Balcon sempre a bocca asciutta, anche se ha portato il 22% dei voti di Massaro. Con il vecchio manuale Cencelli avrebbe titolo a due assessori una presidenza di commissione ed una nomina nelle partecipate. Ed anche contare un pochino, non dico tanto.

    Invece ………..corsia rossa ed ombra rossa per il rimpasto di giunta. Per carità, Cencelli no, ma il richiamo della foresta si.

    Cosa farà volare l’indipendente Orso Grigio? Aspettiamo il parto della sua fantasia.

    Ciao ciao

  4. Notevole come i commenti alle notizie di Bellunopress.it ci siano sempre nuovi personaggi, con nomi così ameni (“Conan il barbar..” …. ops!… “Conan lo smacchiatore”, neanche fosse un alleato di Bersani o del PD locale, o forse lo è?) o così anonimi (“Bellunese”). Facile nascondersi dietro a un monitor di computer e criticare o addirittura offendere o diffamare, meno facile dimostrare coraggio delle proprie idee e metterci la faccia o almeno il nome vero.

  5. Se ci si offende per la satira siamo messi bene.

    Immagino che l’averci messo la faccia in lista, l’essere andati a caccia di voti e poi vedersi arrivare un assessore esterno in corsia di sorpasso renda chiunque un attimo nervoso.

    Il fascino della politica.

  6. Non sono né nervoso, né offeso, è solo una constatazione.
    Peraltro non sono andato a caccia di voti, perché ho solo collaborato “dietro le quinte”, tant’è che considero una vittoria personale i miei 14 voti di preferenza senza aver fatto campagna elettorale personale, quindi la cosa (sorpasso di assessori esterni) non mi interessa per niente.
    In ogni caso vale il mio commento: non è satira, ma considero una vigliaccheria nascondersi dietro un monitor per sparlare a vuoto. Chiacchiere da bar e niente più.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.