Friday, 15 December 2017 - 17:50

Massaro 7mo su 117, ma i grillini lo censurano: solo beghe tra frati

Ott 22nd, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

fratiNel giorno il cui MonitorCittà dirama la classifica del gradimento dei sindaci dei capoluoghi italiani che vede Jacopo Massaro all’invidiabile 7ma posizione nazionale, il Movimento 5 Stelle promuove una censura “nei confronti del Sindaco e della Giunta per il loro comportamento omissivo poco rispettoso delle indicazioni e decisioni del Consiglio Comunale”.

D’accordo, il 7mo posto di Massaro è riferito al I° semestre 2013, ma è inverosimile supporre che la condotta del sindaco e la sua giunta si deteriori e precipiti da un semestre all’altro.

E allora, se è vero come è vero che i cittadini bellunesi hanno promosso il primo cittadino nel sondaggio di Datamedia, mentre l’opposizione in consiglio comunale gli lancia addosso pesanti pietre censorie, c’è qualcosa che non quadra nella percezione degli eventi della città.

Delle due l’una, o si sono sbagliati quei cinquecento bellunesi che si sono dichiarati per lo più soddisfatti dell’operato del sindaco, oppure sono pretestuose le accuse mosse a Massaro e alla sua giunta dal Movimento 5 Stelle.

Quale che sia la verità, sia essa nel mezzo, laterale a destra o sulla sinistra, l’uomo che domattina cammina per la strada e leggerà i titoli delle locandine dei quotidiani probabilmente penserà: se Massaro è al 7mo posto su 117 capoluoghi di provincia e i grillini lo censurano non ci sono dubbi, si tratta solo di beghe tra frati.

Roberto De Nart

Share

7 comments
Leave a comment »

  1. Ooops!

    Si vocifera di un altro colorante in arrivo.

    La longa manus di Fistarol su Palazzo Rosso.

    E Orso Grigio? Arriverà in Consiglio Comunale con la sua oggettistica d’ordinanza? Lancio di peluche? o esibizione di vasini da notte? Oppure è diventato un allineato e coperto?

    E Salti: paga da solo il conto di Terna, come se fosse l’unico ad aver preso la cantonata del secolo?

    Che spettacolino.

    Conan lo Smacchiatore

  2. Si sa ormai che i sondaggi “lasciano il tempo che trovano”(alias sono sempre meno veritieri e strumentali), ma al di la di ciò non si capisce il nesso che si vuole stabilire tra le due cose. Una cosa è il gradimento dei cittadini, cosa da prendere col beneficio dell’inventario visti anche i molti caustici commenti nell’articolo specifico, altra cosa è l’atto di censura richiesto dai consiglieri M5S per il mancato rispetto delle “Deliberazioni del Consiglio” su argomenti e atti ben precisi.Se De Nart avesse,cosa che ha fatto solo successivamente, pubblicato il testo della Mozione e, cosa che non ha fatto,analizzato gli atti citati e la sostanza delle deliberazioni non avrebbe potuto non costatare che ,nel merito degli impegni su cui il Sindaco e la Giunta sono stati investiti, poco o nulla è stato realizzato, avrebbe certamente fatto un’opera piu meritoria e di vera e buona informazione.Prima una fedele e corretta esposizione dei fatti;poi,eventualmente, le sue più che leggittime critiche,obiezioni e/o simpatie?? nei confronti del M5S.

  3. Articolo ridicolo, il contadino è un mestiere più consono all’articolista in questione. Con rispetto per i contadini.

  4. Mamma mia quante invidie intorno a Massaro!

  5. Ci si chiedeva in molti che fine avessero fatto i consiglieri grillini!

  6. Mi pare che l’intervento di De Nart sia onesto ed equilibrato. E forse proprio per questo si becca un tot di critiche. Di frati ce ne sono un sacco in giro.

  7. Inutile tentare di svicolare. La fuga del decolorato sta finendo come quella di qualsiasi gregario in una tappa di pianura del girino d’Italia. Tra poco verrà riassorbito dal gruppo. Si vede già una maglia rossa che lo tallona: e la sua squadra? Per un colonnello che si salva tanti fanti sudati abbandonati al loro destino.
    Ciao ciao

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.