Wednesday, 20 June 2018 - 11:14

Manifestazione in piazza dei Martiri dei lavoratori dell’Acc Compressor di Mel. Seicento posti di lavoro in ballo, sul tavolo degli istituti di credito

Ott 21st, 2013 | By | Category: Lavoro Economia Turismo, Riflettore

fiom cgil veneto Acc manifestazione 1«Gli istituti di credito hanno una responsabilità in mano, che deve essere loro assolutamente e inequivocabilmente chiara, come gli imperatori romani, hanno il pollice da orientare. Pollex versus o salva la vita? Se decideranno di condannare questo nostro stabilimento, anche noi avremo di fronte una scelta; la rassegnazione o la disperazione.»

Lo scrivono in una lettera indirizzata ai cittadini e già recapitata ai direttori delle banche, gli oltre 600 lavoratori dell’Acc Compressor di Mel che questa mattina alle 8.30 hanno raggiunto il centro città ed hanno sfilato a fianco dei sindaci in corteo.

«Oggi la nostra azienda è riuscita a guadagnare la fiducia dei clienti e a garantirsi commesse per 8 milioni di compressori da produrre tra ottobre 2013 e dicembre 2019 – prosegue la lettera dei dipendenti dell’Acc – ma le banche devono ancora decidere se erogare quel po’ di credito che permetterebbe il totale rilancio produttivo dello storico stabilimento di Fontanelle e di Mel.

Questo stabilimento è sorto dopo l’onda assassina del Vajont, è stato per decenni il fiore all’occhiello dell’industria del freddo mondiale, oggi sta risorgendo dalle devastazioni di un’altra onda assassina, quella della finanza speculativa!»

Share

Comments are closed.