Sunday, 22 October 2017 - 04:53

Veneto strade. De Menech: «Possono decidere ti tagliare le province ma non i servizi!»

Ott 18th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Roger De Menech, deputato

Roger De Menech, deputato

«Se tagliano i fondi all’Amministrazione provinciale che, per lo meno, assegnino la gestione delle strade a qualche soggetto che abbia le risorse economiche e i mezzi per la manutenzione e gli interventi necessari».

Così sbotta uno spazientito Roger De Menech.

Il deputato bellunese prende spunto dal resoconto di un incontro avvenuto lo scorso 2 ottobre tra le tre Organizzazioni sindacali e la Società Veneto Strade spa. «L’’incontro, richiesto dal Sindacato» – ricorda il deputato Pd, verteva sulla «mancata corresponsione della quota concordata di 7 milioni di euro da parte della Provincia di Belluno per il finanziamento della manutenzione stradale e del “Piano neve 2013”».

All’incontro erano presenti i massimi dirigenti della Società che hanno illustrato ai sindacalisti una situazione economica piuttosto precaria che, dal 2010, è sempre più peggiorata a causa del taglio dei trasferimenti alla Regione e agli Enti locali.

La convenzione ex Anas della Provincia di Belluno è passata da 15 milioni di euro all’anno ai 7 degli ultimi anni. La situazione si è ulteriormente aggravata poiché per la decisione della Provincia di Belluno di non saldare fattura 2013 (dopo l’iniziale versamento di 4,5 milioni di euro), Veneto strade Spa ha deciso di bloccare il piano di manutenzioni e il piano neve per la provincia di Belluno e di convocare il Consiglio di Amministrazione per assumere decisioni conseguenti alla gravità della situazione (richiesta di maggiore produttività al personale e contratto di solidarietà per ridurre il costo del lavoro e del servizio).

Il deputato De Menech fa sue le preoccupazioni sindacali e denunzia le latitanze dei soci e della Giunta regionale che non hanno ancora trovato una soluzione tampone con la Provincia di Belluno che lamenta, tra l’altro, il mancato pagamento di arretrati dei canoni idrici.

De Menech ritiene la situazione di incertezza e di mancanza di prospettive sulla società «intollerabile».

Il deputato bellunese ritiene utile, a questo punto, che avvenga al più presto «la convocazione di un’assemblea dei soci affinché, in quella sede venga fatta chiarezza e ci sia una precisa assunzione di responsabilità e si decida come proseguire il percorso di Veneto strade Spa»

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Non si può darsi per vinti in questo momento. O la va o la spacca.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.