Tuesday, 12 December 2017 - 18:09

A Longarone Fiere via alla tre giorni dei Sapori italiani. Consegnato a Ferruccio De Bortoli il Premio Longarone Fiere 2013

Ott 12th, 2013 | By | Category: Appuntamenti, Pausa Caffè

Giornata molto intensa e di grandi contenuti quella di ieri sabato 12 ottobre a Longarone: la visita del premier Enrico Letta sui luoghi della tragedia; il conferimento della cittadinanza onoraria da parte del Comune di Longarone alla Polizia di Stato rappresentata dal Capo della Polizia, Prefetto Alessandro Pansa; e la consegna del Premio “Longarone Fiere Dolomiti 2013” al direttore del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli. E’ continuata ai massimi livelli la presenza e la partecipazione di esponenti delle istituzioni, e anche il Corriere di fatto lo è, alle celebrazioni del cinquantesimo anniversario del disastro del Vajont. Un Enrico Letta particolarmente partecipe e commosso ha testimoniato la più alta espressione di vicinanza anche del Governo alla comunità di Longarone nel momento della rievocazione della drammatica vicenda per la quale lo Stato, anche oggi, ha in realtà fatto capire il senso delle azioni che intende sviluppare a sostegno del rilancio delle popolazioni che ancor oggi stanno con fatica elaborando il lutto che le ha colpite 50 anni or sono.

A De Bortoli invece il compito di esprimere il ricordo di come quei tragici eventi vennero vissuti da una famiglia bellunese trasferita per lavoro a Milano. “Era una famiglia umile la mia – ha ricordato il direttore del Corriere della Sera ricevendo il premio “Longarone Fiere 2013” dalle mani del presidente Oscar De Bona e del sindaco Roberto Padrin – e ricordo ancora come mio padre mi zittì quando la radio diede la notizia di quel che stava accadendo a Longarone, a Erto e negli altri comuni colpiti dalla violenza dell’ondata di fango, acqua e detriti che li stava spazzando via”. Un ricordo commosso, ma intriso di speranza per un completamento del processo di rinascita, quello di De Bortoli, che non ha mancato di ricordare anche quanto sia stata partecipata anche la narrazione che di quel dramma fece nei giorni stessi il cronista del Corriere Dino Buzzati. “Il Vajont contribuì a trasformare il carattere e l’identità del nostro Paese. Nessun’altra tragedia hai mai fatto tanto”, ha affermato De Bortoli.

Il Premio Longarone Fiere viene assegnato ogni anno ad un figlio della terra bellunese che abbia saputo dare lustro con la sua opera alla provincia di Belluno e alle terre dolomitiche: nella motivazione riportata sulla pergamena viene tra l’altro enfatizzato il senso della continuità della presenza di esponenti del giornalismo, originari del bellunese appunto, ai più alti livelli nazionali. Dopo il grande Dino Buzzati, giornalista e scrittore tra i più profondi del recente passato, è appunto Ferruccio De Bortoli (che ha voluto ricordare tra l’altro come tenga ad avere ancora una propria casa nella terra d’origine della sua famiglia, a Cesiomaggiore) ad avere continuato l’opera in questo solco, alla direzione del Corriere della Sera e anche, per un altro periodo, “Il Sole 24 Ore”.

Con la consegna del premio “Longarone Fiere 2013” si è di fatto aperta oggi nel quartiere fieristico di Longarone Fiere Dolomiti (Belluno) la 13. edizione di Sapori Italiani e Alpini, il salone dei prodotti agroalimentari tipici e della gastronomia, abbinato anche quest’anno ad Arte in Fiera Dolomiti Eventi, mostra mercato d’arte moderna e contemporanea, che proseguirà sino a lunedì 14 ottobre. L’orario d’apertura è dalle 10 alle 19 con ingresso libero il lunedì. La rassegna vede la presenza di un centinaio di espositori che presentano produzioni di qualità e rappresentative del territorio nazionale, provenienti praticamente da tutta la penisola.

Domani, domenica 13 ottobre, Sapori Italiani e Alpini si presenta con un ricco programma di eventi collaterali di grande richiamo, a cominciare dalla conferenza stampa di presentazione delle iniziative sul tema: “Il gelato artigianale valorizza le produzioni agroalimentari del territorio” con degustazioni di gelato artigianale ai diversi gusti del territorio realizzato dai maestri gelatieri in un’apposita area particolarmente suggestiva. Proseguiranno le degustazioni all’interno dello stand dell’AIS, l’Associazione Italiana Sommeliers, delegazione di Belluno, che propone anche le premiazioni (ore 13) del 9. concorso enologico riservato ai vini del Triveneto e un incontro (ore 17) sui vini nel bellunese. In contemporanea a Sapori Italiani e Alpini sarà dunque possibile visitare anche Arte in Fiera Dolomiti Eventi, organizzata da Web-Art di Treviso di Franco Fonzo. La manifestazione, che si presenta con una formula espositiva diversa rispetto al passato, ovvero attraverso la presentazione in esposizione di “eventi” d’arte tra i quali spiccano Simon Benetton, Cesare Damiano, Augusto Murer ed Egidio Castelli, oltre alla mostra “Vajont – Paesaggio e Architettura”, promossa dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici del Friuli Venezia Giulia. Domani alle ore 11 la presentazione della mostra di Cesare Damiano.

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.