Thursday, 19 October 2017 - 09:21

Presentazione de “Il libro delle Cenge – 56 vie orizzontali sulle Dolomiti” di Vittorino Mason. Sabato 12 ottobre, alle ore 18, in Sala Bianchi a Belluno

Ott 11th, 2013 | By | Category: Appuntamenti, Natura, ambiente, animali, Prima Pagina

copertina Il libro delle cenge Vittorino Mason (2)Da sempre, i libri di montagna sono protagonisti di Oltre Le Vette. Sabato 12 ottobre, alle 18.00, è in programma la presentazione del volume “Il libro delle Cenge – 56 vie orizzontali sulle Dolomiti”, con l’intervento dell’autore e di Michele Da Pozzo, direttore del parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo. L’appuntamento è in Sala Eliseo Dal Pont “Bianchi”, viale Fantuzzi 11. Ingresso libero e aperto a tutti.

Vittorino Mason vive a Castelfranco Veneto, dove svolge una intensa attività di promotore culturale. Ricordiamo, tra le molte sue iniziative, la rassegna “La voce dei monti” e il premio “Una vetta per la vita”. E’ coordinatore del Gruppo Naturalistico “Le Tracce” ed è socio di Mountain Wilderness e del Gruppo Italiano Scrittori di Montagna. Viaggiatore e alpinista, è appassionato fotografo e scrittore: diverse le sue pubblicazioni all’attivo, libri di racconti e di poesie, guide alpinistiche e escursionistiche. Segnaliamo, tra gli altri, la guida “Sulle tracce di pionieri e camosci” una raccolta di itinerari alle vie normali delle cime del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi e il recente “La montagna dimenticata”, una raccolta di interventi di autori anche famosi con molte fotografie in bianco e nero di Loris De Barba.

Il volume “Il libro delle cenge – 56 vie orizzontali nelle Dolomiti”, edito da Panorama, conta 302 pagine e centinaia di fotografie a colori.

La pubblicazione raccoglie la descrizione alle più note “vie orizzontali” delle Dolomiti, percorsi spettacolari che spesso non raggiungono le cime ma consentono una immersione profonda nella natura della montagna. Percorsi tracciati quasi sempre da cacciatori o dalle loro prede in fuga, da contrabbandieri o valligiani, ben difficilmente da alpinisti. Itinerari vertiginosi, talvolta impervi, che richiedono doti di esperienza e capacità di muoversi in sicurezza su terreno infido, dove le possibilità di assicurazione sono minime e una caduta può avere effetti disastrosi. Ma anche percorsi facili, solari, che consentono un attraversamento di pareti e versanti lungo tracce antiche, su sentieri sospesi inimmaginabili dal basso e sorprendenti per chi li percorre. Gli itinerari proposti spaziano dal Monte Grappa alle Dolomiti Settentrionali e a quelle di Oltrepiave, con una significativa conclusione con le Alpi Giulie e, in particolare, la maestosa e difficile Cengia degli dei.

Il libro sarà presentato da Michele Da Pozzo, direttore del parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo, estimatore di questi itinerari, e saranno proiettate molte immagini scattate nel corso delle ricognizioni.

 

Ingresso libero e aperto a tutti.

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.