Thursday, 14 December 2017 - 20:52

Oltre Le Vette. Sette appuntamenti nel week-end, tutti a ingresso libero. Venerdì, tre eventi dedicati al territorio e alla sua promozione. Sabato, letteratura di montagna e spettacolo sulle leggende delle Dolomiti. Domenica, conclusione con visita guidata e incontro con l’autore a Valle Imperina

Ott 10th, 2013 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Oltre Le Vette si appresta a entrare nel weekend conclusivo, proponendo una tre giorni ricchissima di eventi. Sono ben sette gli appuntamenti in programma tra venerdì, sabato e domenica, pensati per incontrare gli interessi di un pubblico eterogeneo, tutti a ingresso gratuito.

oltre le vette 2012Venerdì 11 ottobre, spazio al territorio, alle sue bellezze naturalistiche e alla sua promozione turistica. Si inizia al mattino, alle ore 11.00 in Sala Bianchi, con la conferenza di presentazione del progetto di marketing territoriale messo in campo dai Comuni e dagli operatori della Val di Zoldo, dal titolo “Val di Zoldo, il respiro delle Dolomiti Unesco”.

Si prosegue con un’altra conferenza, ospitata alle 18.00 in Sala Bianchi, a cura della Fondazione Architettura Belluno Dolomiti e dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Belluno. Il tema è “Architettura d’alta quota. Nuovi scenari alpini” e, insieme ai progettisti, si parlerà delle nuove architetture di rifugi e bivacchi.

Alle 21.00, al Teatro Comunale, protagonista sarà il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, che nel 2013 festeggia il ventennale dalla fondazione. La serata prevede la proiezione dello spettacolare dvd di presentazione dell’area protetta “Dolomiti Bellunesi. Emozioni naturali” con la regia di Massimiliano Sbrolla, autore di documentari per National Geographic e varie trasmissioni televisive divulgative, come Geo & Geo.

Sabato 12 ottobre, si sale in alta quota, grazie a tre appuntamenti che porteranno il pubblico sulle vette delle Dolomiti, tra imprese alpinistiche, letteratura di montagna e suggestive trasposizioni in musica e parole delle leggende ambientate sui Monti Pallidi.

“Libri di vette e di viaggi” è il primo appuntamento della giornata è alle 9.30 in Sala Bianchi: si tratta di una mattinata densa di incontri in collaborazione con Fondazione Giovanni Angelini – Centro Studi sulla Montagna, Ufficio Scolastico Provinciale, Associazione Premio letterario G. Mazzotti e Fondazione Silla Ghedina. Alcune classi delle scuole secondarie incontrano i vincitori del Premio G. Mazzotti Juniores. Annuncio dei vincitori del Premio G. Mazzotti e del Premio alpinistico Silla Ghedina per la miglior scalata sulle Dolomiti. Coordinano: Mara De Monte, responsabile progetto “Lettura Pensata” presso l’U.S.P. di Belluno e Ester Cason Angelini, consigliere delegato Fondazione G. Angelini.

Alle ore 18.00, sempre in Sala Bianchi, è in programma la presentazione del volume di Vittorino Mason, “Il libro delle cenge – 56 vie orizzontali nelle Dolomiti”, pubblicato dalla casa editrice Panorama. Intervengono l’autore e Michele Da Pozzo, direttore del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo.

L’ultima, imperdibile, serata al Teatro comunale inserita nel cartellone di Oltre Le Vette 2013 è alle ore 21: in scena, “I Monti Pallidi”, nuovissimo spettacolo in musica e parole di Erica Boschiero, liberamente tratto dalle antiche leggende delle Dolomiti. Con Erica Boschiero, Sandro Buzzatti, Daniele Vianello, Andrea Ruggeri, con la regia di Luca Zanetti.

Attraverso i dieci brani scritti appositamente per questo progetto e i racconti dalla voce di Sandro Buzzatti, il pubblico entrerà in un mondo incantato, fatto di luoghi misteriosi, animali, alberi, creature fantastiche, storie d’amore, di guerra, di viaggi, incontri e scoperte inaspettate, leggenda dopo leggenda.

Domenica 13 ottobre, la rassegna approda alla tappa conclusiva con un’interessante incursione “oltre” i confini comunali, esplorando uno dei siti tutelati dal Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi: l’ex centro minerario di Valle Imperina, a Rivamonte Agordino. Alle 15.30, le guide naturalistiche della cooperativa Mazarol accompagneranno i visitatori alla scoperta dell’antichissimo centro minerario e dei forni fusori. A seguire, buffet a base di prodotti di stagione a chilometro zero e, alle 18.00, il clou del pomeriggio: “Nel regno dei fiumi puliti” è il titolo dell’incontro con Valerio Gardoni, versatile autore, alpinista, guida fluviale e fotoreporter, che racconterà le emozioni dei suoi affascinanti viaggi intorno al mondo – a piedi o in canoa – tra immagini, musica e parole.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero.

Fino al 3 novembre, a Palazzo Crepadona, prosegue invece la grande mostra “Le Dolomiti nella pittura del Novecento”, con oltre 100 capolavori di grandi autori come Simonetti, Buzzati, De Pisis, Depero.

 

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.