13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 30, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti “Arriviamo insieme con il nostro passo” l'iniziativa di domenica in occasione della...

“Arriviamo insieme con il nostro passo” l’iniziativa di domenica in occasione della giornata nazionale delle persone con sindrome di Down

In “Topolino” per appianare le differenze e celebrare il Vajont. I ragazzi dell’Aipd in viaggio con il Club Bellunese. Domenica 13 ottobre in tutta Italia si celebra la giornata nazionale delle persone affette da sindrome di Down. Per l’occasione, l’Aipd (Associazione italiana persone Down) di Belluno incontrerà, per il decimo anno di fila, il club Amici della Topolino, storica utilitaria Fiat 500 che sarà messa a disposizione dai soci per portare i ragazzi in viaggio fino a Longarone. 

auto-depoca-topolino-leggerissLa partenza di “Arriviamo insieme con il nostro passo” sarà alle 9.30 dalla piazza di Lentiai. Verranno fatte due soste, la prima a Limana e la seconda a Belluno, per poi arrivare sulla diga del Vajont attorno alle 11.30. I ragazzi saranno accompagnati sui luoghi della memoria per omaggiare il cinquantesimo dalla tragedia. Dopo il pranzo nel ristorante dei padiglioni di Longarone Fiere, il pomeriggio sarà occupato dalla visita a “Sapori italiani”, il tredicesimo salone dei prodotti agroalimentari e gastronomici tipici, e alla collettiva “Arte in fiera Dolomiti”, ottava mostra di arte moderna e contemporanea. Nelle principali piazze bellunesi e nel palazzo delle Fiere i soci Aipd allestiranno i banchetti per promuovere il lavoro dell’associazione e raccogliere soldi tramite la vendita di “buste” al cioccolato.

«Quest’anno la giornata riveste un significato particolare, perché anche le persone con sindrome di Down potranno testimoniare assieme ai loro familiari la propria vicinanza alle popolazioni colpite dalla tragedia del Vajont», sottolinea la presidente dell’Aipd Ines Mazzoleni Ferracini, «questo è reso possibile dalla collaborazione con gli Amici del club della Topolino presieduti da Daniela Pongiluppi, che da dieci anni ci aiutano e ci sostengono, l’associazione italiana Cultura sport, la fondazione Vajont, i sindaci di Longarone e di Erto e Casso e l’ente fieristico. Anche quest’anno, grazie all’impegno dei soci volontari che ringrazio, l’associazione avrà l’opportunità di far conoscere la propria attività in tutta la provincia».

L’Aipd è stata fondata 26 anni fa, ha sede a Feltre in zona Peschiera ma opera in tutta la provincia di Belluno, e attualmente conta una cinquantina di soci. Si occupa di offrire sostegno psicologico alle famiglie con congiunti affetti da sindrome di Down, e di organizzare occasioni ricreative e di intrattenimento per loro e le famiglie.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Oltre trenta elaborati per il logo del Fondo Welfare. De Biasi: «A breve il vincitore. Una mostra con tutti i lavori»

Partecipazione oltre le attese: sono circa una trentina gli elaborati giunti in Provincia per il concorso di idee per il logo del Fondo Welfare...

Zaia anticipa il governo e allenta la morsa. Mascherine solo al chiuso. Ecco la nuova ordinanza in vigore da lunedì 1° giugno

Con ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020, in vigore da lunedì 1° giugno, il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha modificato...

Assessore d’Emilia ai commercianti del centro: «Disponibili a sostenere il Consorzio con Distretto del Commercio. Ci dicano le loro priorità»

«Siamo pronti a venire incontro alle necessità dei commercianti del Consorzio Centro Storico, basta che ci indichino le loro priorità e lavoreremo all'interno del...

Rigenerazione del Parco fluviale di Lambioi. Frison: “Ok da Roma alla modifica del progetto”

Via libera da Roma alla modifica del progetto di rigenerazione urbana del Parco di Lambioi: è infatti arrivata la tanto attesa nota del segretario...
Share