13.9 C
Belluno
mercoledì, Maggio 27, 2020
Home Lettere Opinioni Vajont, la voce fuori del coro di un superstite

Vajont, la voce fuori del coro di un superstite

Voglio raccontare due episodi ai quali sono stato presente pochi giorni prima del disastro.
Il primo a Longarone, dove mi sono recato da Igne dove abitavo, con mio nonno a render visita ad un suo amico, il sig. Francesco “checo” Pioggia.
Tra le chiacchiere parlarono della diga  Checo disse “Bepi, questa prima o poi ci porterà via tutti”
Detto e fatto è morto con tutta la famiglia.
Il secondo a Villanova a casa di mio zio, dove ora si trovano i negozio Fercas .
Un’amica di mia zia che abitava circa dove ora c’è l’ azienda Teza,  della famiglia Dalla Betta disse “cara Ada uno i questi
giorni mi vedrai passare davanti a casa in barchetta”
Non è passata i barca ma l’acqua se l’è portata  con tutta la famiglia e di passaggio si è portata anche la madre
ed i due fratelli con  le famiglie, abitavano di fronte a mio zio, i miei parenti sono stati recuperati alle 3 del mattino, salvi.
Se queste persone comuni , e non solo loro, presagivano questo evento perché gli scienziati geologi no?
Domanda ormai stantia, ma perché l’attuale presidente degli scienziati  geologi, che non deve esser un ragazzino di primo pelo, ha aspettato il 50° per parlare?
Noi superstiti invece, a parte i soliti noti, sappiamo benissimo lo scopo di questa  baraonda che nulla a che fare con noi e meno ancora con i nostri morti, ma serve a parecchia gente, con grande supporto dei media, per scopi politico/ finanziari.
Quanti anni dovranno passare  perché qualcuno  rispolveri  questa storia e indaghi sullo sperpero vergognoso che è stato fatto dei soldi dei contribuenti ?
                                                                                               Giuseppe De Cesero
Share
- Advertisment -

Popolari

Ciclone Vaia: raccolti oltre 390mila euro per il Centro coordinamento soccorsi dei Vigili del fuoco di Belluno

Il Fondo di Solidarietà costituito a fine 2018 a favore delle popolazioni venete colpite dal ciclone Vaia da Confindustria Veneto e Cgil Cisl Uil...

Il Consiglio regionale approva le due mozioni Gidoni: Ufficio esecuzione penale esterna a Belluno. Potenziamento del personale all’Ufficio scolastico di Belluno

Venezia 26 mag. 2020 - “Attivare una sede bellunese dell’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna, per evitare ai cittadini e ai dipendenti residenti in provincia...

Rilancio del Nevegal. Fracasso, Pigozzo, Bello e Dal Farra (PD): “Basta rimpalli tra Regione e Comune: assicurare accessibilità ai rifugi con gli impianti già dalle...

Venezia, 26 maggio 2020  "Il rilancio del Nevegal non può più attendere: Regione e Comune di Belluno la smettano di rimpallarsi responsabilità e accampare scuse,...

Belluno. Occupazione suolo pubblico. Via libera a plateatici in piazza Mercato e via Mezzaterra

Più facilità per gli esercizi pubblici di ampliare i propri plateatici nel periodo estivo anche su strade poco trafficate: la Giunta del Comune di...
Share