Wednesday, 18 October 2017 - 15:09

Cercatore di funghi muore colto da malore. Si rovescia con il trattore e muore. Soccorso sull’Antelao

Ott 3rd, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

soccorso alpino FalcoTrichiana (BL), 03-10-13   A.B., 73 anni, di San Pietro di Feletto (TV) mentre cercava funghi con i famigliari nei boschi tra Melere e Nate, si è all’improvviso sentito male.

Vano l’intervento del personale medico sopraggiunto in ambulanza, che ha solamente potuto constatare il decesso dell’uomo.

Attorno alle 12 è stato chiesto l’intervento del Soccorso alpino di Belluno in supporto alle operazioni di recupero della salma. Raggiunto il posto, i soccorritori hanno quindi trasportato la barella con il corpo fino alla strada, per poi affidarla al carro funebre. Erano inoltre presenti i carabinieri e la polizia municipale.

 

Muore travolto dal trattore che stava guidando

Quero (BL), 03-10-13 Mentre faceva lavori boschivi, il trattore che stava guidando è uscito dalla sede stradale e si è rovesciato in una ripida scarpata. Ha perso la vita così R.P., 65 anni, di Alano di Piave (BL), che si trovava un centinaio di metri dopo Malga Val Dumela sul Grappa. L’allarme è scattato attorno alle 18 e sul posto sono state inviate un’ambulanza e una squadra del Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa. Purtroppo inutile l’intervento del medico, che ha solamente potuto constatare la morte dell’uomo rimasto dentro l’abitacolo del mezzo boschivo. I soccorritori, ottenuto il nulla osta per la rimozione, dopo aver ricomposto la salma, la hanno imbarellata e sollevata con un contrappeso fino alla strada forestale, per poi portarla all’ambulanza diretta alla cella mortuaria.

 

Soccorso sull’Antelao

Calalzo di Cadore (BL), 03-10-13 Durante un’escursione sull’Antelao lungo il sentiero tra il rifugio Galassi e Forcella del ghiacciaio, una donna, F.S., 50 anni, di Monselice, si è attardata rispetto al compagno F.V., 54 anni, anch’egli di Monselice. Impaurita, è scivolata lungo un ghiaione e l’uomo, attorno alle 16, ha chiamato il 118, che ha inviato l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore. Sbarcato a circa 2.200 metri di quota con un verricello di 10 metri, il tecnico del Soccorso alpino dell’equipaggio, ha accompagnato i due in un punto più facile da avvicinare per l’eliambulanza, dove sono stati imbarcati in hovering. Lei è stata trasportata all’ospedale di Pieve di Cadore con qualche contusione, il compagno si è fatto lasciare a valle. Pronta a intervenire una squadra del Soccorso alpino di Pieve di Cadore.

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.