Monday, 16 September 2019 - 14:17
direttore responsabile Roberto De Nart

Non c’è tregua per il Soccorso alpino: giovedì con sette interventi

Ago 22nd, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

soccorso alpino II zona dolomiti bellunesiMALORE IN RIFUGIO

Cortina d’Ampezzo (BL), 22-08-13 Questa mattina l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto al rifugio Vandelli, dove un ospite si era sentito male. Dopo aver prestato le prime cure all’uomo, M.C., 67 anni, di Figline Valdarno (FI), l’equipaggio lo ha imbarcato per trasportarlo all’ospedale di Belluno per i dovuti accertamenti.

 

RICERCA NELLA NOTTE

San Vito di Cadore (BL), 22-08-13 Ieri sera poco prima delle 22 il Soccorso alpino di San Vito è stato allertato per un escursionista in difficoltà al rientro dalla ferrata Berti, sull’anello del Sorapiss. Senza avere indicazioni precise, due squadre hanno iniziato a risalire percorsi diversi alla ricerca dell’uomo, un cittadino polacco, J.A.L., di 46 anni, finchè, risalendo dal basso non hanno visto la luce del flash della macchina fotografica e sentito le sue grida. I soccorritori, aiutati dal fascio della fotoelettrica dei vigili del fuoco che illuminava la parete e il punto in cui era incrodato l’escursionista, sono riusciti a raggiungerlo dall’alto poco prima delle 4. Volendo rientrare verso Dogana Vecchia per una scorciatoia, infatti, l’uomo aveva completamente sbagliato sentiero ed era sceso per un colatoio d’acqua, finendo su una strettissima cengia, incapace di muoversi. Quattro soccorritori si sono calati per poi assicurarlo e riportarlo più in alto di una quindicina di metri. Da una posizione sicura, hanno quindi atteso la luce del giorno e l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore che ha recuperato lui con un verricello di una decina di metri e la squadra in hovering.

 

SI FERISCE CON LA MOTOSEGA

Valle di Cadore (BL), 22-08-13 Mentre faceva legna nella propria baita, non distante da località Ciasa del Conte, 1.500 metri di altitudine, a G.D.F., 70 anni, di Valle di Cadore (BL), è scivolata la motosega, che gli ha procurato un taglio sul braccio. L’uomo, che si trovava con la moglie, si è subito messo un legaccio e ha chiesto aiuto a un vicino. Contattato il 118, è stato inviato l’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano, che ha prima imbarcato un soccorritore della Stazione di Pieve di Cadore per individuare più velocemente il luogo dell’incidente. Atterrati in un prato, il medico ha prestato le prime cure all’infortunato che è poi stato imbarcato e trasportato all’ospedale di Belluno.

 

MALORE IN QUOTA

Cortina d’Ampezzo (BL), 22-08-13 Un escursionista trevigiano, P.Q., 42 anni, di San Pietro di Feletto, si è sentito male lungo il sentiero 20 di Forcella Lagazuoi, assistito dagli amici che hanno subito dato l’allarme. L’uomo, che si trovava 300 metri sotto il rifugio Lagazuoi, è stato raggiunto dal gestore, soccorritore della Stazione di Cortina, che ha chiesto l’intervento dell’elicottero. Raggiunto il gruppo, l’eliambulanza dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano ha poi recuperato l’uomo, visitato dal medico, con un verricello, per trasportarlo all’ospedale di Pieve di Cadore per i dovuti accertamenti.

 

SCIVOLA E SBATTE LA TESTA

Cortina d’Ampezzo (BL), 22-08-13 Percorrendo il sentiero numero 443, che da passo Giau porta alle Cinque Torri passando sotto la Gusela, un escursionista genovese, G.V., 67 anni, è caduto e ha sbattuto la testa. Allertato, il 118 ha inviato l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore. Il medico sbarcato nelle vicinanze ha prestato le prime cure all’infortunato, che è stato poi imbarellato e recuperato, per essere trasportato all’ospedale di Belluno con un possibile trauma cranico.

 

ESCURSIONISTA SCIVOLA NELLA TRINCEA

Auronzo di Cadore (BL), 22-08-13 Un escursionista di Genova, C.B., 61 anni, in visita ai percorsi della Grande Guerra con la moglie sul Monte Piana, è scivolato in una trincea mettendo male una gamba. Una jeep dei soccorritori di Auronzo ha raggiunto l’infortunato e gli ha immobilizzato l’arto, mentre sopraggiungeva l’eliambulanza del Suem di Pieve di Cadore, atterrata poco distante. L’infortunato, imbarellato, è stato caricato a bordo e trasportato all’ospedale di Cortina con una sospetta frattura.

 

COPPIA IN DIFFICOLTÀ IN MARMOLADA

Rocca Pietore (BL), 22-08-13 Saliti sopra Malga Ciapela nel Vallone di Antermoia, marito e moglie di Lonigo (VI), L.B., 48 anni, ed E.M., 46 anni, si sono trovati in difficoltà nel tratto attrezzato che porta al rifugio Serauta. Non sentendosi di proseguire, né di tornare sui propri passi, la coppia ha chiamato il 118. Quattro soccorritori della Stazione della Val Pettorina li hanno quindi raggiunti e, dopo averli assicurati, li hanno aiutati a superare il tratto per loro difficile.

 

 

 

 

 

Share

Comments are closed.