Monday, 16 September 2019 - 14:55
direttore responsabile Roberto De Nart

Operazione “Strade Sicure”. Maxi sequestro degli alpini del 3° Reggimento artiglieria di Tolmezzo a Caserta in attività con le Forze dell’Ordine

Ago 12th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

esercito-settimo-alpini-0-4Nei primi giorni del mese gli uomini del 3° Reggimento artiglieria da montagna di Tolmezzo (UD), sono intervenuti congiuntamente ai Reparti di prevenzione crimine della Polizia di Stato all’interno di un fabbricato, in provincia di Caserta, rinvenendo un ingente quantitativo di prodotti in pellame e tomaie in genere.

Il reggimento di stanza a Tolmezzo infatti dalla fine di giugno è impiegato nell’operazione “Strade Sicure” con la responsabilità operativa dell’intero raggruppamento Campania che opera nelle località di Napoli Capodichino, Pozzuoli e Salerno

Al comando del Colonnello Flavio Lauri, non solo gli artiglieri di Tolmezzo ma anche aliquote degli altri reparti della Julia (ad eccezione del 5° reggimento alpini di stanza a Vipiteno impegnato nella medesima operazione in Val di Susa)

L’operazione a Caserta, che ha portato anche al sequestro di numerosi assegni per un ammontare di 34.000 euro, si inserisce nella tradizione di stretta e fattiva collaborazione che il reparto friulano ha mantenuto con le autorità di PS della zona.

Il lavoro degli alpini, specificatamente preparati per operare al fianco delle Forze dell’Ordine, ha portano anche all’identificazione di 6 persone di nazionalità cinese e alla denuncia di alcune persone per tentata corruzione di Pubblici Ufficiali e favoreggiamento all’immigrazione clandestina.

L’operazione “Strade Sicure” vede impegnati più di 4000 uomini dall’agosto del 2008 nelle più importanti città italiane, nell’ambito del concorso delle Forze Armate per le esigenze di controllo del territorio, quale la vigilanza di punti sensibili e la condotta di attività di pattugliamento nelle aree urbane, al fine di concorrere ad elevare il livello di sicurezza delle stesse.

Gli artiglieri del 3° reggimento non sono nuovi a questi impegni “particolari” per un militare, infatti hanno già preso parte a “Strade Sicure” lo scorso anno, presso il Centro di Identificazione ed Espulsione (C.I.E.) di Gradisca d’Isonzo (GO) e nella città di Verona.

 

 

Share

Comments are closed.