Sunday, 15 September 2019 - 18:21
direttore responsabile Roberto De Nart

Soccorso alpino e Suem. Zaia: “Due eccellenze venete al servizio della sicurezza del turista”

Ago 5th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

soccorso alpino 280x210“Non passa giorno senza che gli uomini del Soccorso Alpino e del Suem di Pieve di Cadore si segnalino per salvataggi in quota di gitanti e alpinisti, e per episodi di intervento in situazioni estreme. A questi uomini il mio sentito grazie”.zaia-leggeriss

Con queste parole il Presidente del Veneto, Luca Zaia, ha voluto ringraziare i volontari e gli addetti del 118 in questi giorni protagonisti di numerose assistenze in quota.

“A questi uomini, che affrontano con coraggio, professionalità e a rischio della loro stessa vita situazioni di pericolo per portare aiuto a chi è rimasto ferito o isolato, deve andare tutta la nostra riconoscenza – prosegue Zaia –. Quando dico che la sicurezza nel settore turistico è un valore aggiunto che il Veneto deve promozionare nel mondo, mi riferisco proprio a questo: alle tutele, per molti versi uniche, che la rete sanitaria garantita dalle nostre Ulss e la professionalità delle nostre migliaia di volontari possono assicurare a chi sceglie la nostra regione per una vacanza”.

“E’ per merito di professionisti e volontari come quelli del soccorso alpino e del Suem – conclude Zaia – che possiamo sostenere con forza che chi fa vacanza in Veneto non soltanto è tutelato ma in realtà non è mai lasciato solo”.

 

Share

4 comments
Leave a comment »

  1. Faccio presente che solo poche settimane fa si voleva tagliare l’operatività del servizio elicotteristico del Suem per risparmiare 140.000€. Giustamente Zaia s’era opposto a questa decisione, a seguito delle proteste delle nostre Comunità. Sapete quanto viene messo a disposizione per questo servizio nelle vicine Province autonome? 6 milioni di € a TN e 5 milioni di € a BZ. Quisquiglie direbbe Totò.

  2. È possibile devolvere l’8 per mille al SUEM, che svolge una così benemerita attività?

  3. Quanto prende Bristot per il suo “servizio”?

  4. Zaia forse intendeva dire “gli uomini e le donne del soccorso alpino e del SUEM”…. Altro che ringraziare, Zaia dovrebbe fare ben di più, cominciando ad alzare le sue pesanti chiappe da Venezia e venirle a vedere queste persone che lavorano 16 ore al giorno per garantire una corretta digestione ai frequentatori di ristoranti d’alta quota.