Tuesday, 15 October 2019 - 05:42
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Il governo accoglie l’ordine del giorno dei deputati del Pd sul finanziamento del Sistema ferroviario

Lug 30th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

trenoRipristinare le risorse a favore del  Sistema ferroviario metropolitano regionale (Sfmr) per completare un’infrastruttura che è strategica per la mobilità delle persone nell’area centrale del Veneto, per restare competitiva rispetto alle confinanti Regioni autonome e alla Carinzia. Lo chiedono, su iniziativa di Simonetta Rubinato, i deputati veneti del Pd attraverso un ordine del giorno al Decreto Fare che il 25 luglio è stato accolto dal Governo durante i lavori alla Camera.

“Dopo che nel 2008 il governo Berlusconi-Bossi ha cancellato con un colpo di spugna il contributo decennale di 10 milioni di euro stanziato dalla finanziaria di Prodi – osservano i sottoscrittori dell’ordine del giorno (oltre alla Rubinato, anche Mognato, Naccarato, Rotta, Crivellari, Martella, Murer, Ginato, Casellato, De Menech, Sbrollini, Zardini) – anche il Cipe, nel settembre del 2010, stanziando 1 miliardo e mezzo di euro per i sistemi metropolitani, ha ignorato il progetto Sfmr veneto. Due decisioni gravi a cui da tempo chiediamo sia posto rimedio, anche alla luce del nuovo orario cadenzato messo a punto dalla Regione Veneto: un progetto riduttivo, coperto da fondi propri, che finanzia solamente il servizio di trasporto, mentre sarebbe ancora necessario realizzare le opere infrastrutturali nelle stazioni per migliorarne l’accessibilità e la possibilità di interscambio con gli altri mezzi pubblici”.

“Il completamento del progetto Sfmr – spiegano i parlamentari – potrebbe garantire livelli di integrazione territoriale e di prestazioni di trasporto adeguati al tessuto industriale e alla mobilità sociale di un’area strategica del territorio nazionale, la c.d. area metropolitana PA.TRE.VE., che concorre alla formazione del Pil del paese con una quota del 9,4 per cento, seconda solo alla Lombardia. Siamo soddisfatti che il Governo abbia accolto il nostro ordine del giorno e confidiamo che il Sfmr rimanga un obiettivo strategico per la Giunta regionale. Per questo verificheremo che assumano d’intesa le iniziative necessarie a reperire i fondi”.

Share

Comments are closed.