Saturday, 20 July 2019 - 15:33

Avvicendamento in Prefettura: il prefetto Maria Laura Simonetti lascia Belluno, destinata a Prato. Subentra Giacomo Barbato, incaricato a svolgere le funzioni di prefetto

Lug 26th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore
Maria Laura Simonetti, prefetto

Maria Laura Simonetti, prefetto

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato, in data odierna, un movimento di Prefetti nell’ambito del quale il Prefetto di Belluno, dottoressa Maria Laura Simonetti è stata destinata a ricoprire l’incarico di Prefetto di Prato.

 

Giacomo Barbato, prefetto

Giacomo Barbato, prefetto

Il dottor Giacomo Barbato è stato incaricato di svolgere le funzioni di Prefetto di Belluno.

Nato il 19 aprile 1956 ad Aversa, coniugato con due figli, Barbato ha conseguito la maturità classica (1975) al Liceo classico “Domenico Cirillo” di Aversa. Nel 1980 si è laureato in Giurisprudenza all’Università “Federico II” di Napoli, discutendo un tesi in diritto romano. Poi il Master universitario di II livello in “Management Pubblico” (2004). Commendatore dell’O.m.r.i. dal 2 giugno 2006. Nell 1982 è stato vicedirettore alla Dogana Internazionale di Modane. Nello stesso anno vince il concorso per viceconsigliere di Prefettura ed è assegnato dal 15 dicembre 1982 alla Prefettura di Piacenza, con funzioni di vicecapo di Gabinetto, addetto stampa, componente Ufficio antimafia, componente Ufficio provinciale protezione civile, componente effettivo della Giunta provinciale amministrativa. Nel 1986 è destinato all’Ufficio affari generali e coordinamento della Direzione Generale dell’Amministrazione Civile, dove cura l’attività preparatoria del testo di riforma delle autonomie locali e svolge attività di consulenza tecnico-giuridica per gli amministratori degli enti locali.

Dal 1988 è assegnato all’Ufficio per il coordinamento e la pianificazione delle forze di polizia del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, dove si occupa della protezione dei “collaboratori di giustizia” e dei loro familiari e cura l’istruttoria per l’istituzione dei Commissariati di polizia. Dal 1990 al 2001 ricopre numerosi incarichi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nel 2001 è direttore dell’Area Ordinamento Elettorale della Direzione Centrale dei Servizi Elettorali.

Dal 2006 al 2010 è Capo ufficio di staff dell’Ufficio I – Pianificazione e affari generali della Direzione Centrale dei Servizi Elettorali. Nel periodo febbraio-maggio 2007 ha diretto contemporaneamente anche l’Ufficio II – Affari Legislativi e Parlamentari del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. E’ stato anche componente della commissione straordinaria nel Comune di Lusciano e del Comune di Casalnuovo di Napoli. E’ stato inoltre componente della commissione di indagine nominata dal Prefetto di Bari al fine di individuare eventuali possibili condizionamenti ed infiltrazioni della criminalità organizzata nell’ambito dell’attività gestionale e politico-amministrativa del Comune di Valenzano.

Il 22 dicembre 2010 è nominato prefetto, in posizione di fuori ruolo presso l’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata e destinato alla sede principale di Reggio Calabria.

Nel dicembre 2012 è stato nominato Commissario Prefettizio del Comune di Molfetta.

(adn)

 

 

 

 

 

Share

Comments are closed.