Tuesday, 15 October 2019 - 06:04
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Grazie per la “Sala del Commiato” * di Paolo Bampo

Lug 25th, 2013 | By | Category: Lettere Opinioni, Prima Pagina
Paolo Bampo

Paolo Bampo

Credo che ogni sensibilità laica o di credo diverso da quello cattolico, non possa oggi non essere grata al consiglio comunale di Belluno per aver accettato di realizzare (speriamo presto) la “sala del commiato”.

Tale luogo sarà riservato in particolare ai defunti che avessero espresso prima della morte di non desiderare un funerale in chiesa.

Con l’approvazione dell’iniziativa si è compiuto un atto amministrativo di grande democrazia e di squisito rispetto per ogni individuo. Loris Tormen e mio padre che scelsero per il loro funerale il rito civile e con i quali nel passato mi confrontai su questo tema (sino a farmi formulare l’intervento che feci lo scorso anno, ai candidati sindaco di Belluno, a nome del PAB), sarebbero soddisfatti del risultato odierno che a loro dedico. Ringrazio in particolare il M5S che ha raccolto il testimone e condotto l’iniziativa nella sede legittima.

Giuseppe Ziliotti

Giuseppe Ziliotti

Mi piace chiudere questa lettera con alcuni versi della poesia di Bepi Ziliotti che, anche prima del sottoscritto, aveva sollevato il problema e che, penso, sarà sollevato nell’animo sapendo che un giorno forse anche ai non credenti sarà finalmente concesso adeguato tributo alla memoria e riconosciuta la giusta dignità dopo che avranno spento la propria candela.

 

 

 

….Signori consiglieri comunali!

Trattiamo degli odierni funerali

Di chi non vuol sentir parlar di preti.

Per loro quando vien l’ora funesta

Non sembra il caso d’elevar sermoni

Né cori, messe, prediche e orazioni

Né processioni col pievano in testa.

Per celebrare l’ora del commiato

Di chi ha passato la vita senza Dio

Non ci sarà una sala dell’addio

Bensì del cimitero il porticato….

 

Paolo Bampo

26.07.2013

 

Share

Comments are closed.