Saturday, 7 December 2019 - 03:38
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Una “Traviata” tutta bellunese proposta da Arte Nuova. Sabato sera ad Arten la prima delle tre serate

Lug 12th, 2013 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

A duecento anni dalla nascita di Giuseppe Verdi, l’Associazione Arte Nuova e la Casa della Musica Zumellese, presentano un’edizione in forma ridotta della “Traviata “ che porta un sigillo tutto bellunese.

Parte il 13 luglio, ad Arten di Fonzaso, la prima delle tre serate che vedranno un’interpretazione scenica della famosa opera di Verdi particolarmente suggestiva e ricca di personalità. Il rifacimento musicale nasce dall’ispirazione dei maestri Carlo De Battista e Celeste Levis che accompagnano al pianoforte i protagonisti dell’opera: Paola Meneghini e Giovanni Tormen nelle parti di Violetta ed Alfredo, Luca Pivetta nella parte di Alfredo Germont ed il coro composto da Marianna Bolognesi, Cecilia De Gasperi, Silvia Miglioranza e Monica Tormen. Tutto il cast degli artisti proviene dal Coro Zumellese.

Particolarmente toccante sarà l’entrèe dell’opera, che avrà come protagonista la voce recitante di Paolo Nolli, a cui sarà dato il compito di introdurre e condurre la tragica storia d’amore e morte musicata da Verdi.

“ L’dea di proporre questa rivisitazione della Traviata- sottolinea Celeste Levis, Presidente di Artenuova- nasce dal desiderio di avvicinare sempre più persone al mondo operistico, e soprattutto di inserire nella scenografia naturale delle nostre Dolomiti Unesco quest’opera, i cui contorni passionali ben si adattano alle atmosfere paesaggistiche suggestive della nostra provincia”.

Gli appuntamenti proposti da Arte Nuova e dalla Casa della Musica Zummellese, avranno luogo nella serata di sabato 13 alle ore 20.45 presso la Villa Tonello Arten a Fonzaso, ed il giorno 16 agosto al Teatro di Valle di Cadore; l’ultimo spettacolo, proposto il 7 settembre, vedrà invece la coreografia della magnifica Villa Guarnieri di Mel. Le rappresentazioni sono sostenute dalla Regione del Veneto, da Reteventi Provincia di Belluno 2013 e dal Credito Cooperativo delle Prealpi, con i patrocini dei comuni di Fonzaso, Valle di Cadore e Mel. La fattiva collaborazione delle Pro Loco Locali ha permesso una logistica di tutto rispetto, l’ingresso agli spettacoli è libero.

La passione per la musica, intesa come aggregazione e come valorizzazione della cultura, è la mission che Arte Nuova e La Casa della Musica Zummellese- associazione nata per sviluppare l’approccio musicale locale- vogliono conseguire, a questo si aggiunge la valenza di portare la musica in luoghi di grande valore artistico, contestualizzandola alle bellezze dolomitiche.

La sinergia di intenti ed il sodalizio tra le due Associazioni musicali, si esprime anche nelle progettazioni future, è infatti allo studio un progetto dedicato al Vajont in collaborazione con il Comune di Soverzene e con la Compagnia “ Punto e a capo”, che sarà presentato il 5 ottobre prossimo a Soverzene. Musica e dialoghi faranno da accompagnamento ad una voce recitante con l’intento di guidare i presenti in un viaggio attraverso la memoria e le radici di un passato che solo le note e le armonie struggenti possono ricordare attraverso il pentagramma della memoria.

 

Share

Comments are closed.