Monday, 17 December 2018 - 06:53

Costi standard sanità. Zaia: “Finalmente il governo sembra voglia applicare quello che chiediamo invano da anni e che il Veneto già fa”

Giu 30th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore, Sanità

Zaia“Finalmente, dopo che il Veneto aveva posto la questione in tutte le occasioni e in tutte le sedi possibili, un governo nazionale si accorge dell’esistenza dei costi standard in sanità. E’ veramente il caso di commentare: alla buon’ora!”

Il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commenta ed esprime un forte apprezzamento per le parole del ministro della sanità, Beatrice Lorenzin, che oggi ha annunciato che il governo applicherà in tutte le Regioni costi e fabbisogni standard alla spesa sanitaria.

“Giuste le parole del Ministro. E’ dalla riforma del titolo V della Costituzione che attendiamo una svolta in questo campo – aggiunge Zaia -. Soltanto in questo modo sarà possibile tagliare sprechi e riportare la spesa pubblica a quella virtuosità che la nostra Regione già conosce. In una condizione di eccellenza europea quale quella che viviamo in Veneto, e che la recente riforma socio-sanitaria varata dalla Giunta regionale riconferma e consolida, una siringa costa una media di 6 centesimi contro i 25 di altre Regioni, un pasto ospedaliero una media di 7 euro contro i 60-70 di altre zone d’Italia. E’ ora di finirla coi tagli lineari e di cominciare a penalizzare chi spreca e a premiare chi risparmia”.

“Tuttavia non basta – conclude Zaia -, credo che la dinamica dei costi standard debba essere applicata a tutti gli ambiti della pubblica amministrazione. Lo ribadisco: se si applicassero a tutta Italia i costi della P.A. del Veneto, ci troveremmo con 30 miliardi di più in cassa. Altro che andare a sbattersi a Bruxelles a pietire un miliardo in più per l’occupazione giovanile!”

 

Share

Comments are closed.