Wednesday, 26 September 2018 - 00:45

Maurizio Castro nominato commissario all’Acc di Mel. Piccoli: “Scelta responsabile”. Bond: “Persona giusta al posto giusto. E’ un uomo del territorio”

Giu 27th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Lavoro Economia Turismo, Riflettore
Giovanni Piccoli, senatore Pdl

Giovanni Piccoli, senatore Pdl

“Quello arrivato dal Ministero è un segnale di grande importanza. La nomina di Maurizio Castro a nuovo commissario Acc apre uno scenario di operatività e concretezza, quello che ci vuole per parlare di un rilancio in piena regola”.

Così il senatore del Pdl Giovanni Piccoli commenta la nomina di Maurizio Castro a neocommissario dell’Acc di Mel. Lo stesso Piccoli era stato autore poche settimane fa di un’interrogazione ai Ministeri del Lavoro e dello Sviluppo economico nella quale aveva chiesto quali fossero le azioni che il Governo intendesse intraprendere nel medio-breve periodo auspicando contemporaneamente la nomina di un commissario preparato e collegato al territorio.

“Devo dire che il Ministero ha dimostrato sensibilità e responsabilità. Adesso, accanto a Castro, dobbiamo lavorare per mantenere lo stabilimento sul territorio cercando nuovi investitori e promuovendo l’eccellenza della manodopera”, conclude Piccoli.

 

Dario Bond, consigliere regionale Pdl

Dario Bond, consigliere regionale Pdl

“Maurizio Castro è la persona giusta al momento giusto. Sono davvero contento che sia stato individuato come nuovo commissario straordinario dell’Acc. Farà sicuramente un ottimo lavoro”.

A dirlo è il capogruppo del Pdl in Consiglio regionale Dario Bond dopo la nomina del noto dirigente d’azienda ed esponente politico trevigiano a nuovo commissario dell’Acc.

“Il curriculum di Castro si commenta da solo. E’ un uomo che ha sempre amministrato importanti realtà e che conosce il sistema Acc avendo lavorato in Electrolux-Zanussi fino al 2004, ma è soprattutto un rappresentante del territorio che saprà fare sicuramente gli interessi del territorio”.

“Con Castro si fa una precisa scelta: si mette al vertice un dirigente d’azienda e non un liquidatore prestato dal mondo dell’alta finanza”, prosegue Bond. “A lui spetta un compito molto difficile, quello di rilanciare Acc, preservando l’occupazione e la qualità di un prodotto. Gli faccio il mio più sincero in bocca al lupo. Sappia fin da ora che la Regione è pronta a giocare la partita fino in fondo come ha dimostrato finora con l’assessore Elena Donazzan, concreta e determinata come pochi”.

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Va bene tutto basta che sia del PDL.

    Notevole spessore.