13.9 C
Belluno
martedì, 31 Marzo, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti “Lineamenti: i nuovi volti e confini delle mafie”, mercoledì al Piccolo...

“Lineamenti: i nuovi volti e confini delle mafie”, mercoledì al Piccolo teatro Pierobon di Paiane

Una serata teatrale dedicata all’attualissimo tema delle infiltrazioni mafiose nel nord Italia. Questa è la proposta del coordinamento provinciale dell’associazione Libera insieme alla sezione Abvs Donatori del sangue di Ponte nelle Alpi e Soverzene, con il patrocinio del Comune e della Pro Loco di Ponte nelle Alpi.

Lo spettacolo si intitola “Lineamenti: i nuovi volti e confini delle mafie” della compagnia “Teatro delle condizioni avverse” e andrà in scena mercoledì 26 giugno alle 20.30 al Piccolo Teatro Pierobon di Paiane a Ponte nelle Alpi. L’opera ha debuttato ufficialmente a Roma lo scorso 8 giugno fa con il patrocinio di Libera nazionale, è realizzata e interpretata dagli attori professionisti Consuelo Cagnati (di origini agordine, che ha da poco partecipato alla Carovana Nazionale antimafia) e Andrea Maurizi. Con la collaborazione tecnica di Valentina Piazza (luci e audio), Lidia Di Girolamo, Elisa Maurizi, Francesco Galli (foto e video) e Antonella Bovino. Cagnati e Maurizi si sono già fatti notare con lo spettacolo “Malacarne” dedicato alla figura di Peppino Impastato, rappresentata con successo in tutta Italia, anche nelle scuole e per la cittadinanza di Agordo lo scorso autunno.

Lo spettacolo è liberamente ispirato da alcune inchieste e libri di giornalisti come Giovanni Tizian (autore di “Alveare – Il dominio invisibile e spietato della ‘ndrangheta del Nord”) e Giuseppe Catozzella (“Gotica – ‘ndrangheta, mafia e camorra oltrepassano la linea”) che hanno indagato sulle infiltrazioni della malavita organizzata in Lombardia e Veneto. Il fine ultimo è quello di dimostrare come il fenomeno mafioso abbia cambiato pelle e sia evoluto sia nei comportamenti che nella geografia territoriale: non più confinato (come da stereotipo) nel sud Italia ma presente in modo netto nei centri economici di massimo rilievo per il paese. Per citare una delle frasi chiave: «Se al sud l’omertà c’è per paura, al nord c’è per interesse» L’ingresso è libero (è gradita un’offerta per sostenere le spese), verrà inoltre allestito un banchetto con dei prodotti delle cooperative di Libera sui terreni confiscati alla criminalità organizzata.

 

 

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

A Paiane di Ponte nelle Alpi un progetto artistico triennale diretto dal maestro Vico Calabrò

In questi tempi solleviamo lo scudo contro il Covid-19, ma lo solleviamo anche a favore dell'arte e della bellezza, che ancora una volta "salverà...

Coronavirus. Donazzan: “Lavoratori senza ammortizzatori sociali, come gli educatori d’infanzia nelle Ipab”

Venezia, 31 marzo 2020 - Un assegno straordinario ad hoc, attingendo ai fondi della programmazione regionale Fse, per garantire una forma di ammortizzatore sociale...

Emergenza Coronavirus nelle case di riposo e nuovo piano della Regione. Cisl approva ma chiede impegno costante sulla sicurezza

Venezia-Mestre, 30 marzo 2020 - La tutela della salute e della sicurezza degli ospiti delle case di riposo e del personale che li assiste...

Emergenza Covid nelle case di riposo. 5 Stelle Veneto: “Zaia in ritardo su una situazione drammatica”

”Mentre in Veneto uno dei costi più alti del coronavirus lo stanno pagando gli ospiti delle case di riposo e gli operatori sanitari che...
Share