Saturday, 26 May 2018 - 19:50

Gli interventi di sabato del Soccorso alpino

Giu 23rd, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

soccorso alpino cnsasCortina d’Ampezzo (BL), 22-06-13 Dopo aver completato la ferrata Michielli-Strobel alla Punta Fiames, al momento di rientrare dal ghiaione che scende da forcella Pomagagnon, una coppia di escursionisti tedeschi, C.Q., 46 anni, lui, e R.J.Q., 45 anni, lei, di Berlino, ha assistito sotto la pioggia alla caduta di una frana di grossi massi, all’altezza della biforcazione per la terza cengia. Nel timore di essere investiti, i due, illesi, si sono messi al sicuro in disparte e hanno allertato il 118. Attorno alle 18.40 l’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano ha imbarcato un tecnico del Soccorso alpino di Cortina perchè aiutasse l’equipaggio durante l’intervento e, dopo aver individuato la coppia, l’ha recuperata con un verricello di 15 metri, per trasportarla a valle.  

Belluno, 22-06-13 Poco prima di mezzogiorno l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di Costalissoio, nel comune di Santo Stefano di Cadore, dove un uomo di Santo Stefano, B.P., 51 anni, si era ferito in modo grave dopo essere rotolato per una quindicina di metri, scivolato con il trattore. Prestategli le prime cure, l’infortunato è stato imbarellato e recuperato utilizzando un verricello di 25 metri per essere trasportato all’ospedale di Belluno con un sospetto politrauma.

Verso le 14.30 invece l’eliambulanza ha recuperato un alpinista di Udine, F.C., 27 anni, colpito all’altezza del polpaccio da un sasso caduto dall’alto sul Peralba, Sappada. Il ragazzo, che con due amici stava scalando la Torre dei Fiori, si trovava a tre tiri dall’uscita quando è avvenuto l’incidente. Raggiunto in parete dal tecnico del Soccorso alpino di turno con l’equipaggio calato dal velivolo, il rocciatore è stato recuperato con un verricello di 25 metri, per essere accompagnato all’ospedale di Belluno. I due compagni sono rientrati autonomamente.

Share

Comments are closed.