Wednesday, 12 December 2018 - 12:41

Cortina d’Ampezzo: la minoranza sollecita l’acquisizione dei dati utili per il riordino delle società partecipate del Comune

Giu 12th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

per la nostra cortinaE’ indirizzata al vicesindaco Enrico Pompanin e al segretario generale Luisa Musso la richiesta del Gruppo consiliare Per la nostra Cortina con la quale si chiede l’acquisizione di informazioni per poter valutare il processo di riordino delle società partecipate GIS e SEAM.

“In riferimento al Consiglio Comunale del 27 marzo 2013 in cui a voti unanimi è stata votata la Delibera n.23 avente ad oggetto “Indirizzi ai fini del riordino delle società Gis Cortina srl e Se.Am”

– recita l’istanza –

richiamata l’attenzione sul termine ormai prossimo del 30 settembre 2013, termine previsto dalla normativa per la messa in liquidazione della Società GIS srl;

visto l’impegno assunto da parte del Sindaco e della Giunta Comunale di rendicontare entro il 30 aprile 2013 al Consiglio Comunale: “ per acquisire informazioni utili alla valutazione di competenza del Consiglio Comunale e a quelle delle Commissioni Consiliari competenti entro il 30 aprile 2013: a) valutazione situazione finanziaria delle società e impatto sul bilancio pluriennale comunale; b) esame degli aspetti economici, sociali, civili e fiscali per eventuali cessioni di attività di singoli impianti o in toto e relative procedure ed aspetti temporali anche in riferimento alle aperture stagionali di valenza turistica; c) conseguenze della liquidazione delle società, così come eventualmente previste dalla normativa; d) verifica della situazione degli interventi straordinari in atto alle società e compatibilità con la normativa; e) verifica della tutela del personale dipendente e opportunità di sua ricollocazione; f) definizione degli standard e servizi oggi espletati dalle società; g) bozza di eventuali bandi per la cessione dei servizi”;

considerato che sono stati superati abbondantemente i termini di questo impegno (è passato oltre un mese) e nulla si è ancora visto;

chiediamo

cosa sia stato fatto e quale sia la situazione”.

 

 

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. C’è bidogno di riordini. Dopo che abbiamo visto quali sono gli interessi dei politicanti (anche la stessa kyenge si è adeguata al contro mano con scorta, e questa è vera integrazione) abbiamo bisogno di creare posti per gli amici, soprattutto in momenti di crisi.