Friday, 22 June 2018 - 14:49

Treni, orario cadenzato. Stefano Ghezze: “La questione ferroviaria è prioritaria. Stoppiamo lo smantellamento del servizio su rotaia”

Giu 3rd, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

stefano ghezze“Pieno appoggio alla battaglia di Bond e alle rivendicazioni dei pendolari bellunesi. La “questione ferroviaria” in provincia di Belluno deve essere costantemente monitorata, pena lo smantellamento di un servizio che invece va potenziato, a partire dal Cadore”.

A dirlo è il coordinatore provinciale del Pdl Stefano Ghezze dopo che il capogruppo del Pdl in Consiglio regionale Dario Bond ha annunciato la possibilità di un ricorso al Tar nel caso in cui Trenitalia e la giunta regionale non attuino in vista dell’entrata in vigore del nuovo orario cadenzato l’articolo 38 della legge finanziaria regionale del 2013, secondo cui anche con il nuovo regime dovranno essere garantiti i livelli di servizio ferroviario vigenti al 31 dicembre 2012.

“Questo articolo di legge deve essere fatto salvo. E’ stato un’importante conquista per il Bellunese e nessuno può fare finta che non ci sia”, rimarca Ghezze. “Il nostro territorio non può rimanere isolato dalla pianura e dal resto della Regione solo perchè la linea non è elettrificata. Questo significa condannare a morte un servizio obbligandolo a una lenta agonia”.

“In tempi di crisi per le famiglie e di caro-carburante il treno è un valido alleato, un’alternativa che sempre più persone scelgono per risparmiare”, prosegue Ghezze.

“E’ inaccettabile poi come all’interno dell’orario cadenzato il Cadore sia ancora più svantaggiato del resto della provincia, fatto che non si può tollerare. Raccolgo l’appello di Bond alla mobilitazione sul fronte ferroviario. Questa deve essere una battaglia di tutti”.

Share

2 comments
Leave a comment »

  1. Adesso che sarà tabula rasa dei servizi per la montagna i partiti centralisti e pro veneto si svegliano.

    Troppo tardi, cari PD e PDL la montagna sarà rasa al suolo e sarà chiara responsabilità vostra.

  2. Scusate ma la finanziaria regionale 2013 fino a quando avrà valore?
    E’ possibile che la finanziaria 2013, e quindi i suoi emendamenti, scadano con il 31/12/2013?
    Negli ultimi comunicati di Chisso si legge “Il progetto di orario cadenzato sarà attuato per stralci successivi”,
    da qualche parte si è anche letto che l’inizio applicazione sarà in autunno (settembre – novembre) e definitivo da dicembre-gennaio.
    Se iniziano l’applicazione da gennaio 2014 (con fase temporanea fino a fine dicembre) e la finanziaria “scade” a dicembre 2013 la Regione non avrebbe fatto nulla di fuorilegge, solamente trovato l’escamotage per attuare lo smantellamento.
    Il problema non è l’orario cadenzato in se, ma il contratto Regione Trenitalia di base dove la Regione non si è presa nessuno strumento di controllo efficace sul servizio.