13.9 C
Belluno
martedì, 31 Marzo, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti 12° raduno nazionale di Natura a Cavallo a Trichiana dal 13 al...

12° raduno nazionale di Natura a Cavallo a Trichiana dal 13 al 16 giugno. Andrea Franco: “Stiamo lavorando perché sia un grande evento”

Dal 13 al 16 giugno il Parco Lotto di Trichiana sarà la base logistica del 12° raduno nazionale di “Natura a Cavallo” che quest’anno coincide con il 25° anniversario dell’associazione, nata proprio a Trichiana. Un evento che per quattro giorni vedrà la Valbelluna come punto di riferimento per il turismo equestre.

E’ infatti previsto l’arrivo di circa 150 cavalieri da tutta Italia (con una delegazione anche dalla Germania) che avranno modo di gustare -è proprio il caso di dirlo- le bellezze del territorio, accoppiate a menù tipici nelle cene che seguiranno le giornate di trekking attraverso scenari che gli organizzatori hanno scelto tra i più suggestivi che le nostre valli e colline possano offrire. Oltre a Trichiana che fa da capofila, sono altri sei i Comuni della Valbelluna coinvolti, da Longarone a Feltre, passando per Belluno, Limana, Mel e Lentiai, con parallele visite guidate per gli accompagnatori dei cavalieri nei luoghi più caratteristici di ciascuno di essi.

La manifestazione si chiuderà in bellezza domenica 16 giugno con una sfilata e lo schieramento nella suggestiva cornice di piazza dei Martiri, a Belluno, con l’invito a tutti a partecipare, per una passerella con una coreografia che resterà nella memoria.

I dettagli della manifestazione saranno resi noti nella conferenza stampa che si terrà a Palazzo Rosso di Belluno venerdì 7 giugno.

“Siamo impegnati già da tempo con i responsabili dell’associazione” ricorda Andrea Franco, assessore allo Sport e Turismo del Comune di Trichiana, “perché tutto sia pianificato al meglio per garantire una perfetta riuscita di questo importantissimo evento sportivo che avrà senz’altro una forte ricaduta turistica sul nostro territorio. Ritengo essenziale per il futuro della nostra economia, creare una cultura dell’accoglienza turistica che ancora il bellunese non ha sufficientemente sviluppato, pur avendo delle bellezze naturali che colpiscono chi visita i nostri territori”.

“La nostra associazione è da sempre impegnata a diffondere l’amore verso la natura e l’ambiente” afferma Italo D’Incà, presidente nazionale dell’associazione Natura a Cavallo “oltre alla ricerca culturale, gastronomica e la solidarietà nei rapporti umani e sociali. Dopo l’altopiano di Lavarone, dove sono venuti il Sindaco Cavallet e l’assessore Franco a raccogliere il testimone lo scorso anno, abbiamo scelto Trichiana e l’intera Valbelluna, come scenario per il nostro raduno annuale. Da trichianese posso dire che siamo sicuri che la cura nei dettagli che abbiamo messo nell’organizzazione della manifestazione premierà il nostro territorio dal punto di vista turistico”.

L’invito è a partecipare massicciamente a uno spettacolo che sarà unico nel suo genere.

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Coltivazione orti e manutenzione del territorio. L’onorevole De Carlo presenta un’interrogazione per alleggerire le limitazioni

“Ho presentato un’interrogazione al presidente del Consiglio Conte e al ministro dell’Interno Lamorgese, per chiedere una modifica alle limitazioni previste dal DPCM del 8...

A Paiane di Ponte nelle Alpi un progetto artistico triennale diretto dal maestro Vico Calabrò

In questi tempi solleviamo lo scudo contro il Covid-19, ma lo solleviamo anche a favore dell'arte e della bellezza, che ancora una volta "salverà...

Coronavirus. Donazzan: “Lavoratori senza ammortizzatori sociali, come gli educatori d’infanzia nelle Ipab”

Venezia, 31 marzo 2020 - Un assegno straordinario ad hoc, attingendo ai fondi della programmazione regionale Fse, per garantire una forma di ammortizzatore sociale...

Emergenza Coronavirus nelle case di riposo e nuovo piano della Regione. Cisl approva ma chiede impegno costante sulla sicurezza

Venezia-Mestre, 30 marzo 2020 - La tutela della salute e della sicurezza degli ospiti delle case di riposo e del personale che li assiste...
Share