Friday, 19 January 2018 - 11:13

Tavolo ministeriale a Roma sul caso ACC. Giovanni Piccoli: “”Il Mise faccia pressing sulle banche. Mancano pochi giorni alla pronuncia del Tribunale di Pordenone”

Mag 29th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Giovanni Piccoli, senatore Pdl

Giovanni Piccoli, senatore Pdl

“Il Ministero faccia pressing sulle banche. Bisogna agire in fretta perchè mancano pochi giorni alla pronuncia del tribunale di Pordenone sul concordato preventivo”.

Questo l’appello lanciato pochi minuti fa da Giovanni Piccoli, senatore del Pdl, nel corso del tavolo convocato al Ministero dello Sviluppo Economico sul caso Acc.

Sulle sorti dello stabilimento zummellese pende come una spada di Damocle l’avvio della procedura di concordato, pronuncia che il Tribunale di Pordenone ha rinviato ai primi giorni di giugno dopo aver concesso il 3 maggio scorso la proroga di un mese.

“Perchè il piano di rilancio presentato dalla cordata di imprenditori italiani possa diventare realtà serve un intervento deciso del Ministero nei confronti delle banche e del mondo del credito. E’ un concetto che ho ribadito con forza”.

Piccoli ha anche aggiunto che bisogna accelerare i tempi: “I contatti non sono mancati, ma adesso si deve concretizzare. L’intervento di un soggetto autorevole come il Ministero può essere decisivo”.

“Ringrazio i tecnici del Ministero per la disponibilità e l’assessore Donazzan per l’impegno e la solita determinazione. In questi giorni dovremo procedere ancora più uniti per scongiurare qualsiasi ipotesi di depotenziamento di Mel”, conclude Piccoli.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.