Friday, 21 September 2018 - 18:04

Venerdì a Mel la presentazione del libro “Con Dante sulle tracce di Marco da Mel” di Gian Maria Ferretto

Mag 26th, 2013 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli

Sarà la magnifica Sala del Palazzo Municipale di Mel , affrescata da Marco, ad ospitare venerdi 31 maggio 2013 alle ore 20.30, la presentazione del libro “Con Dante sulle tracce di Marco da Mel” scritto da Gian Maria Ferretto e pubblicato dalla Casa Editrice G.M.F.

La presentazione è organizzata dal Comune di Mel, Assessorato alla Cultura, in collaborazione con l’Istituto I.E.R.T.O.( Istituto Europeo per il Recupero della Tradizione Originale “Dante Alighieri”) e con la Casa Editrice G.M.F.

Alla presentazione , introdotta dallo storico zumellese Dario Dall’Olio, sarà presente l’autore.

L’evento riveste un particolare significato per Mel in quanto propone una rivisitazione storica del grande artista Marco che a Mel ha vissuto ed in cui tutt’oggi sono ospitate molte sue opere.

“Con Dante sulle tracce di Marco da Mel” è il secondo volume della “Trilogia Prealpina “, e indaga il genio del grottesco nell’arte bellunese. Dalle grotte della villa romana di Nerone, la celebre “Domus Aurea”, alla miriade di chiesuole sparse in tutto il territorio della Val Belluna, ignote al grande pubblico, il filo invisibile della Conoscenza ci porta alla scoperta della “Scuola d’Arte” di Mel, fondata da Francesco Colonna, e alle opere del suo più prestigioso rappresentante, Marco da Mel, un artista le cui opere celano tutti i più significativi segreti della dottrina della Tradizione.

La “Dottrina della Tradizione”, un tempo unica rettrice dello sviluppo del pensiero umano, ha sempre avuto come scopo primario quello di indurre ciascun individuo alla più vasta conoscenza possibile. La Conoscenza non può essere “travasata”, ma rappresenta una conquista individuale, liberamente perseguita con grandissima difficoltà, spirito di sacrificio, buona volontà e grande perseveranza. Ma a tanta difficoltà corrisponderà adeguata ricompensa.

Gian Maria Ferretto

Massimo esperto contemporaneo nella lettura dei testi ermetici, scrittore e giornalista, uomo di cinema e di teatro, Gian Maria Ferretto (Treviso – 01/08/1943) esordisce in campo letterario a 17 anni con la stesura di un romanzo e di alcuni racconti.

Ha diretto testate giornalistiche e programmi radiofonici e televisivi; dal 1967 all’86 ha collaborato come corrispondente, anche dall’estero (Svezia) con il quotidiano La Notte di Milano. Regista teatrale ,direttore di compagnie di prosa, ha lavorato in qualità di assistente con molti grandi registi tra i quali Pietro Germi, Vittorio De Sica. Verso la fine degli anni 80, una svolta improvvisa e radicale.

Durante gli studi per la stesura della sua opera narrativo-filosofica più importante “Storia di un Pianeta e del suo Dio” (un viaggio nell’utopia, verso l’orizzonte ideale di una nuova organizzazione sociale), incrocia il sentiero sapienziale di Dante Alighieri. Da allora lo scrittore si dedica totalmente a decifrare il vero volto di Dante e il vero significato della sua “Comedia”.

 

Share

Comments are closed.