Saturday, 21 April 2018 - 02:06

“Dolomiti Ambiente”: chi c’è batta un colpo

Mag 24th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

5-stelle-beppe-grillo-130x130“Non pretendiamo di avere la verità in tasca e di aver ragione o che il modello che proponiamo sia il migliore, ma ci piacerebbe molto sapere cosa ne pensano tutti gli altri a proposito del redivivo “affare Dolomiti ambiente”.

Lo afferma una nota condivisa del Movimento 5 Stelle Belluno-Feltre-Cadore-Alpago. 

“A tal proposito – prosegue la nota – , più di un mese fa, abbiamo sollevato questo problema, ma il nostro allarme non ha sortito effetti di alcun tipo.

Allora, anche molto provocatoriamente, non possiamo fare a meno di chiederci:

cosa si aspetta ad esprimersi e far conoscere ai cittadini le strategie e le scelte che gli amministratori bellunesi intendono adottare in merito alla gestione dei rifiuti e, di conseguenza, sulla scelta del Commissario prefettizio di vendere Dolomiti ambiente?

E’ corretto vendere questa società valutando solo ed esclusivamente gli aspetti ragionieristici finalizzati a equilibri di bilancio dell’ente provinciale senza considerare, con un po’ di lungimiranza, l’importanza strategica di questo impianto?

Ma soprattutto, dove sono finiti i sindaci e le forze politiche bellunesi sempre pronte a riempirsi la bocca di Provincia e Autonomia?

Da come si comportano, per loro, la Provincia sembra essere solo (ma di fatto così è) un ente burocratico per gestire poltrone e fondi. Pertanto, è più che giusto che sparisca al più presto!

A noi cittadini, invece, – conclude la nota del Movimento 5 Stelle – m interessano i servizi sul territorio che, tutto considerato, possono essere benissimo delegati e meglio gestiti dai comuni e/o da consorzi intercomunali”.

Share

25 comments
Leave a comment »

  1. “Non pretendiamo di avere la verità in tasca e di aver ragione o che il modello che proponiamo sia il migliore”: ah no?!

  2. Ineffabili, le donne e gli uomini pentastellati.
    Se avessero detto di sì a Bersani, se fossero andati al Governo, avrebbero potuto mettere mano ai meccanismi legislativi che oggi regolano la disciplina delle società partecipate degli enti pubblici.
    Invece hanno scelto – legittimamente, sia chiaro – l’opposizione.
    E la politica delle domande, delle interrogazioni, dei comunicati. La politica del blog…
    Insomma, hanno scelto le chiacchiere e si stanno impegnando come matti a ridursi lo stipendio (con quali esiti lo abbiamo visto…).
    La politica, per loro, è ridursi lo stipendio. Non far proposte di legge, non cambiare scenario politico.
    E poi, siccome è meglio abundare che deficiere, hanno resuscitato Berlusconi!
    Che almeno facessero silenzio!

  3. Che fatica il confronto in rete! Poni un problema sui rifiuti e chi interviene, invece che farlo nel merito, preferisce continuare a chiedere perchè M5S non ha fatto il governo con il PD. Sarà anche interessante ma ha poco a che vedere con le decisioni che andrebbero prese riguardo Dolomiti Ambiente o la necessità di una politica provinciale sui rifiuti. Il problema posto da M5S esiste e merita una risposta meno banale che la accusa di non confrontarsi con gli altri. Magari gradirei una proposta più precisa da M5S ma a maggior ragione la gradirei da chi è in ballo (politicamente ed amministrativamente) da ben prima di M5S.

  4. A far domande siam capaci tutti!
    A dar risposte concrete ed efficaci per il territorio non credo assolutamente nel m5s…motivo per cui è meglio che sparisca al più presto!

  5. Egregio Balzan, il confronto in Rete non è bello solo quando ci coccola, (ne sa qualcosa Marco Travaglio) in molti non hanno perdonato lo “svarione” del M5S sul governo del Paese e ricordarvelo non fa mai male.
    E’ già accaduto ai 5Stellati di intrupparsi in contestazioni di internauti 🙂
    Se la Rete va bene sono per avere felicitazioni e complimenti fatevi una Rete tutta vostra…

  6. @Alfa ecc. Non vedo il nesso in quanto non appartengo a M5S. Il discorso su Dolomiti Ambiente e sui rifiuti mi interessa, le beghe tra M5S e PD molto meno. Basta decidere su cosa stiamo discutendo.

  7. L’M5S è bravo solo a fare domande!

  8. .

  9. 03/09/2013 il BARD diceva di non svendere le societá partecipate. Dove erano lorsignori?

  10. Se i 5Stelle ad ogni occasione ripetono di “andare a casa” o “zombie” oppure “vaffa…” o similari delicatezze, non vedo perché gli altri non possano ricordare ai 5Stelle medesimi il madornale errore politico di avere spianato un’autostrada all’attuale governo PDL – PD meno L 😉
    Credo se la porteranno dietro a lungo quella macchia.
    Per Balzan: mai detto che Lei appartiene al 5Stelle.

  11. Il BARD lo ha detto per primo e continua a lottare per difendere noi Bellunesi.

    Che fa il M5S?

  12. Da parte dell’M5S non vedo soluzioni al problema…

  13. Per commentare le solite parole, dei soliti discorsi, delle solite persone che parlano e scrivono per luoghi comuni e frasi fatte e non si informano:
    https://www.facebook.com/barbara.lando/posts/10201342876482207
    (per ulteriori approfondimenti si trova tutto in internet…chiaramente è necessario avere una reale volontà di informarsi-)

    Giusto il commento di Piero Balzan:
    si cerca di focalizzare l’interesse e i ragionamenti condivisi su un argomento di interesse comune e si ottengono solo i soliti, stupidi commenti su cose che non riguardano minimamente la discussione. Si fanno sterili campanilismi sulle paternità dei buoni intenti, senza discutere del merito.

    La soluzione è scritta nell’articolo: “i servizi sul territorio possono essere benissimo delegati e meglio gestiti dai comuni e/o da consorzi intercomunali”. Noi ci chiediamo il perchè di questa ostinazione nello svendere al privato: a chi giova?

  14. Devo ammettere, per rispondere alla Sig.a Lando, di avere un pregiudizio nei confronti del movimento 5Stelle e credo, al contempo, che la qualità e l’intensità di tale pregiudizio siano del tutto comparabili ai pregiudizi che il citato movimento nutre nei confronti dei partiti che considera oramai morti e sepolti.
    Il mio pregiudizio si è formato ed ha preso sostanza DOPO il “flop” del dopo elezioni.
    Ritengo più incisiva, come osservato da bepindeeto, una azione a livello di governo anche sull’impostazione legislativa dei servizi del livello locale, piuttosto che azioni a corto o cortissimo raggio come quelle che sono richiamate dal servizio di cui sopra.
    Questione di scelte, gentile Sig.a Barbara.

  15. Lunedì devo portare il PC a riparare,
    leggo il titolo
    “Dolomiti Ambiente”: chi c’è batta un colpo ”
    Le risposte credo si riferiscano a un articolo diverso, devo risolvere il problema informatico.
    Se a qlc è già capitato questo problema potrebbe indicarmi come, eventualmente, risolverlo.
    Prima di lunedì, risparmierei dei soldi.
    Grazie.

  16. Fino a che esisterà libertà di esprimersi io sarò felice di intervenire qui ed altrove, l’unico limite è quello di essere off-topic o di violare la netiquette, ma questo lo stabilisce il moderatore.
    Se e quando, poi, interverranno altre limitazioni, il sottoscritto Alpha Centauri abbandonerà questo luogo virtuale per continuare a frequentarne altri più aperti…
    Detto questo, consiglio Giovanni di “allargare i confini”, o, in subordine, di prenotare l’assistenza per il proprio PC, evidentemento affetto da grave virus informatico 😀

  17. Nessuno lede la tua libertà, è solo il mio pto di vista.
    Non condivido invece l’affermazione che l’unico limite sia quello di un eventuale intervento del moderatore, bisognerebbe fermarsi prima.
    Ritengo che le limitazioni siano implicite nell’argomento trattato da un articolo, quello ritiene interessante il moderatore, per quello l’ha pubblicato, di quello io personalmente apprezzo l’estro bellunese leggendo gli interventi.
    Ci sta qualche disgressione, ma qualche…
    Continua pure, mi limiterò a cambiare articolo pur continuando ad apprezzare oltremodo Belluno Press.
    Posso risparmiare i soldi per il PC, non era un problema suo.

  18. Non si capisce cosa propone il M5S di Grillo. Come al solito d’altronde.

  19. Nel caso specifico mi pare di avere capito che M5S esortava i sindaci ad occuparsi del problema. Questo mi pare sacrosanto e positivo a prescindere dalle ricette di M5S. Nel merito, ad oggi, non vedo grandi pareri da qualsiasi parte mi volti e questo è un grosso problema per cui apprezzo l’invito di M5S. Non è detto che quando i problemi saranno realmente affrontati non possano esserci pareri divergenti ma è gia qualcosa che qualcuno si ponga e ponga il problema.

  20. L’unica posizione che si è letta è quella del BARD che ha detto chiaramente che non si possono svendere le società bellunesi se non per scelta di un ente eletto e ciò dai Bellunesi stessi.

    Altrimenti le nostre società saranno comprate dalla pianura, con grande soddisfazione anche dei traditori locali.

  21. Egregio Adolfo Bortoluzzi,non abbiamo il complesso della “primogentura” e,come più volte detto, quando un’idea e/0 una proposta è buona e condivisibile non abbiamo nessun problema ad appoggiarla. Ciò detto, però, non ci piacciono neanchè le mistificazioni e le imprecisioni; pertanto,giusto perchè c’è lo chiede e per farle memoria, le ricordiamo che:
    l’1/4/2012 in un post a commento della notizia delle modifiche dello statuto di Dolomiti Ambiente avevamo manifestato le nostre perplessità (vedi Bellunopress);
    il 22/9/2012 in una lettera (vedi sempre Bellunopress) confermavamo,argomentandoli maggiormente, tutti i nostri dubbi e preocuppazioni lanciando un forte allarme e chiedendo l’intervento di tutta la politica locale;ripresi seppure molto parzialmente anche giorni dopo,27/9/2012, in un articolo del Corriere delle Alpi;
    il 5/4/2013 ,all’indomani della nuova iniziativa di vendita, rilanciavamo il nostro allarme e ponevamo una serie di domande alle quali fin’ora nessuno ha risposto;
    Il 24/5 u.s.,infine, arriva il comunicato,su riportato, che tanto ha scatenato gli animi e le critiche; purtroppo non tanto sul merito del problema come giustamente fà osservare l’ing. Balzan,ma su uno sterile e strumentale attacco al M5S. Così facendo,magari qualcuno soddisferà le sue antipatie e frustrazioni, ma non arriveremo da nessuna parte se non ritrovarci con il solito pugno di mosche. Allora dimostriamo,almeno una volta, che l’interesse comune è veramente un obiettivo condiviso e,anche se un po in zona “Cesarini”,ogniuno si attivi per la sua parte per scongiurare questa ennesima svendita di un bene dei bellunesi.

  22. Messinese: altro bellunese DOC.

  23. Bellunese DOC, o bellunese acquisito questo è il problema???
    O forse è più importante e utile difendere un patrimonio e un bene al srvizio del territorio e dei cittadini bellunesi, anche gli acquisiti sporchi e cattivi???

  24. Si, lo è. Perchè non si ha identità.

  25. Identità – bene comune/servizi qual’è il nesso??
    Quando non avremo più servizi quali: trasporti,ospedali,scuole,case di riposo,ecc. ma dovremo pagarci tutto a caro prezzo cosa c’è ne facciamo dell’identità ???
    Questa più che una questione di identità ,aspetto culturale più che degno, è una questione di vivibilità e sopravvivenza.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.