Sunday, 16 December 2018 - 08:50

Pattuglia della Forestale salva un falco pecchiaiolo a Chies d’Alpago

Mag 16th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Meteo, natura, ambiente, animali, Prima Pagina

falcoEra oramai privo di forze e, se non fosse passata una pattuglia del Corpo Forestale dello Stato in quei territori oramai spopolati e quasi del tutto boscati, il il falco pecchiaiolo di nome “Nibali” (in omaggio al ciclista leader attuale del Giro d’Italia 2013, che proprio oggi entrerà nel territorio dell’Alpago), sicuramente sarebbe morto di stenti.

Mercoledì 15 maggio, in località “Casera Crosetta” nel comune di Chies d’Alpago è stato recuperato dalla pattuglia del Corpo Forestale dello Stato di Puos d’Alpago un bellissimo esemplare di Falco pecchiaiolo, Pernis apivorus, che presentava una evidente frattura ad un’ala.

Si tratta di falco che, conosciuto in alcuni territori con il nome di “adorno”, compie nel corso dell’anno delle lunghe e pericolose migrazioni dall’Africa alla Foresta Nera in Germania, passando per lo stretto di Messina. Lungo le sue rotte migratorie incontra numerosi pericoli che vanno dai fili elettrici, cavi a sbalzo, nonché, nel periodo primaverile, da attività di caccia illecita, questa particolarmente diffusa nell’Italia del Sud.

falco pecchiaioloQuesta forma di bracconaggio è da più di trent’anni, contrastata dagli organi competenti dello Stato italiano ed in particolare dal Corpo Forestale dello Stato che organizza, in Provincia di Reggio Calabria, ogni primavera, un apposito servizio antibracconaggio, denominato “Operazione Adorno”, che vede impegnato il reparto speciale NOA (nucleo operativo anti-bracconaggio).

“Nibali” era presumibilmente diretto verso la Foresta Nera, dove nidifica, ma purtroppo, è stato coinvolto in un incidente che gli ha causato la frattura esposta dell’ala sinistra riportando.

Prontamente recuperato, è stato trasportato presso il Posto Fisso di Celarda (Feltre) dell’Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Belluno, dove è stato affidato ai Forestali in servizio, che faranno il possibile per la guarigione di Nibali, per la futura rimessa in libertà, o per la sua custodia nel caso in cui si accerti che abbia riportato danni permanenti.

 

 

 

 

 

Share

Comments are closed.