Tuesday, 23 January 2018 - 21:42

Mtb Alpago Trophy. Domani e domenica lo spettacolo delle ruote grasse nella Conca: 30 ore di gare, dai Master agli Elite. La “stella” sarà Marco Aurelio Fontana, bronzo a Londra 2012

Mag 3rd, 2013 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero, Pausa Caffè

Chies d’Alpago (Belluno), 3 maggio 2013 – Tutto pronto per l’edizione 2013 dell’Mtb Alpago Trophy 2013, il cross country che sarà valido quale terza prova del circuito Internazionali d’Italia. Manifestazione storica e di altissimo livello quella bellunese proposta dall’Sc Chies d’Alpago e coordinata da Paolo Zanon: in passato, infatti, è stata teatro di campionati italiani e anche, era il 2006, del campionato europeo. Nel fine settimana saranno oltre 1000 i biker che si sfideranno sul tracciato di Lamosano che vedrà girare le “ruote grasse” complessivamente per 30 ore.

Marco Aurelio Fontana

Marco Aurelio Fontana

Si comincerà domani, sabato 4 maggio, alle 14.30 con l’Mtb Alpago Trophy Master, aperto a tutte le categorie maschili e femminili Master e valevole per la Veneto Cup.

Domenica mattina, 5 maggio, con inizio alle 9, toccherà all’Mtb Alpago Trophy Young per Esordienti ed Allievi: la gara, oltre che per la Veneto Cup, sarà valida quale prima prova della Coppa Italia. L’Mtb Alpago Trophy International vedrà invece in gara le categorie Juniores (il via alle 11.15 per i ragazzi, alle 11.17 le ragazze), Under 23 (11.16 le donne, 14.30 gli uomini) e Open (11.16 le donne, 14.30 gli uomini). Per i tesserati delle società venete, le gare saranno valide per l’assegnazione del titolo di campione regionale (prova unica).

La “stella” di questa edizione dell’Mtb Alpago Trophy sarà Marco Aurelio Fontana: l’azzurro della Cannondale, medaglia di bronzo nel cross country alle Olimpiadi di Londra 2012, vinse qui anche lo scorso anno ed è il favorito d’obbligo. Al via, tra gli altri, anche Gerhard Kerschbaumer, l’altoatesino vincitore in Alpago nel 2011 e secondo lo scorso anno, il trevigiano Michele Casagrande e il bellunese Mirko Tabacchi, bronzo ai tricolori di ciclocross lo scorso inverno a Vittorio Veneto e desideroso di fare il salto di qualità oltre che nel ciclocross anche nella mountain bike.

Il fermento per l’intenso fine settimana è già ben visibile nella piazzetta di Lamosano, con le strutture già in opera e gli atleti che da un paio di giorni provano il percorso dell’Alpago Trophy. Da segnalare che tutta la zona di gara è stata coperta con un servizio WiFi free: un servizio in più per seguire in tempo reale la manifestazione collegandosi al sito www.mtbalpago.it.

Da segnalare inoltre, per domani sera, un’iniziativa collaterale: si tratta della presentazione del libro “La storia idraulica del Grande Vajont”, in occasione del 50. anniversario della tragedia. Sarà presenta l’autore, Luigi Rivis.

 

Per tutti i dettagli: www.mtbalpago.it.

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.