Saturday, 15 December 2018 - 01:43

ACC: il Tribunale di Pordenone concede un mese per ridefinire i piani. Donazzan: “C’è il tempo per trovare il credito necessario”

Mag 3rd, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina
ACC (ex Zanussi) Mel Belluno

ACC (ex Zanussi) Mel Belluno

Buone nuove dal fronte Acc. Il Tribunale di Pordenone ha infatti accolto la richiesta di prorogare di un mese la decisione sull’avvio della procedura di concordato. Lo comunica l’assessore regionale alle politiche del lavoro Elena Donazzan reduce dall’udienza davanti al presidente del tribunale Francesco Pedoja.

“Il presidente del Tribunale ha accolto la richiesta di proroga da parte dell’azienda, richiesta che è stata avanzata per poter ridefinire il piano industriale alla luce delle recenti scelte fatte dai lavoratori austriaci, i quali hanno votato contro il piano che prevedeva che gli stabilimenti Acc di Italia e Austria continuassero a lavorare insieme”, spiega l’assessore regionale.

Donazzan è stata accompagnata davanti al giudice fallimentare anche da Michelangelo Agrusti e Paolo Candotti, rispettivamente presidente e direttore di Confindustria Pordenone.

Elena Donazzan

Elena Donazzan

“Ho voluto precisare al presidente Pedoja, persona molto attenta e preparata, che in quella sede rappresentavo anche le rappresentanze dei lavoratori che stanno dimostrando accanto ai creditori e ai futuri investitori tutto l’attaccamento possibile nei confronti dell’Acc di Mel”.

“La disponibilità del Tribunale ad accordarci questo tempo ulteriore ci deve impegnare ancora di più a trovare una soluzione con il sistema delle banche così da recuperare la copertura finanziaria per far ripartire serenamente l’Acc di Mel”, conclude Donazzan.

 

Share

Comments are closed.