Wednesday, 22 November 2017 - 01:06

Afghanistan. Il 7mo alpini prosegue la bonifica del territorio dagli ordigni nella provincia di Herat

Apr 22nd, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Afghanistan autocolonna di Lince nel distretto di ObehShindand, 22 aprile 2013 – Questa mattina, durante un’operazione di pattugliamento del territorio svolta di concerto con forze di polizia locali, i militari italiani della Transition Support Unit Center (TSU-C) di stanza a Shindand hanno ritrovato alcune munizioni nei pressi del vicino villaggio di Jambaran, verosimilmente destinate al confezionamento di ordigni esplosivi improvvisati.

L’attività, che rientra nell’ambito di una più complessa operazione volta a incrementare la sicurezza della ‘Shindand Air Base’ e delle aree circostanti nonché a garantire la libertà di movimento lungo le rotabili nei pressi della stessa, è stata condotta dal personale del 7° reggimento alpini di Belluno della TSU-C e ha portato al ritrovamento di 6 bombe da mortaio e 6 granate di artiglieria, successivamente bonificate dagli specialisti EOD del 2° reggimento genio guastatori di Trento.

La TSU-C è una delle due unità di manovra del contingente militare italiano di stanza nell’ovest dell’Afghanistan che, nell’ambito del processo di transizione, assistono e supportano le forze di sicurezza afghane (esercito e polizia) nel controllo della regione.

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.