13.9 C
Belluno
mercoledì, Giugno 3, 2020
Home Prima Pagina Un Giorno in corsia. Corso all’Unità Operativa di Gastroenterologia dell’Ospedale San Martino...

Un Giorno in corsia. Corso all’Unità Operativa di Gastroenterologia dell’Ospedale San Martino di Belluno

ulss 1“Un giorno in corsia: alla ricerca dell’appropriatezza mediante la condivisione di percorsi clinici nelle patologie dell’apparato digerente”.

Il corso, che richiama una analoga precedente esperienza fatta diversi anni fa, e allora molto apprezzata dai Medici di Medicina Generale, coinvolgerà, integrando i diversi ruoli, i medici di medicina generale e gli specialisti gastroenterologi che promuoveranno nuovi percorsi condivisi di diagnosi e cura per le patologie dell’apparato digerente, al fine di delineare, anche sulla base delle recenti indicazioni regionali, l’appropriatezza prescrittiva in funzione della riduzione delle liste d’attesa.

Il corso si articola in quattro fasi:

– Sabato 13 aprile p.v. presso la sala riunioni dell’Ospedale di Belluno inizia il lavoro con la presentazione del corso e la discussione sul problema dell’ appropriatezza prescrittiva e delle liste di attesa sulla base del nuovo piano sanitario regionale secondo i diversi punti di vista degli operatori sanitari (medico di famiglia, specialista, Direttore del distretto, ospedaliero e sanitario, Direttore Generale).

Sul tema dell’integrazione territorio ospedale interverrà un rappresentante della Direzione Regionale della Sanità.

– Dal 23 aprile al 22 novembre seguirà la 2^ parte del corso, che sarà la più innovativa in quanto prevede una formazione sul campo. I Medici di Medicina Generale frequenteranno il reparto divisi in piccoli gruppi, partecipando al giro visita ai malati ricoverati nell’U.O. di Gastroenterologia, alla discussione dei casi clinici, all’esecuzione di alcuni esami endoscopici ed ecografici, alla discussione di percorsi di diagnosi e cura con gli specialisti.

– Si terrà, a seguire, un 3° incontro che prevede la partecipazione dei medici di base, divisi in gruppi di 25, durante il quale verranno discussi casi clinici emblematici per condividere i percorsi diagnostico terapeutici più adeguati.

– Il corso si concluderà a Dicembre presso la sala riunioni dell’Ospedale in seduta plenaria con la presentazione e discussione dei risultati in termini di miglioramento dell’appropriatezza in gastroenterologia, avvalendosi anche del contributo di specialisti gastroenterologi provenienti da altre realtà del Triveneto.

Preme sottolineare che l’ aspetto innovativo è l’ambiziosa finalità di creare un rapporto sempre più stretto e collaborativo tra chi lavora sul territorio e chi lavora in Ospedale facendo sì che si possano evitare in molte occasioni visite e successivi controlli a pazienti che, con un’adeguata formazione, possano essere gestiti in prima battuta dal medico di medicina generale.

Condividendo reciprocamente percorsi di diagnosi e cura, risulterà più facile poter discutere collegialmente casi selezionati che implicano più competenze specialistiche, con l’auspicio che tale pratica non rappresenti l’eccezione, ma entri a tutti i livelli come strumento di lavoro quotidiano per gli operatori.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Alto Adige – Austria, confini “modificati” dagli schuetzen. De Carlo: “Non si spostano i confini della patria, traslochino loro oltre il Brennero. Gravissima offesa...

Gli schuetzen “spostano a sud” i confini tra Alto Adige e Austria nella giornata della Festa della Repubblica: “Un'offesa gravissima proprio in occasione di...

Probabile crisi allergica, soccorsa una ragazza. Altri due interventi in montagna

Domegge di Cadore (BL), 02 - 06 - 20   Alle 13.20 circa il Soccorso alpino del Centro Cadore è stato allertato dalla Centrale del...

Feltre aderisce all’invito della Prefettura per la manifestazione in forma ridotta del 2 giugno

Facendo proprio l'invito della Prefettura di Belluno riguardo alle misure prudenziali di contenimento dell'epidemia in corso, l'Amministrazione comunale di Feltre ha deciso che quest'anno...

In piazza dei Martiri si celebra la Festa della Repubblica. In stazione va in scena la brodaglia in salsa leghista

Stop sanatoria clandestini, aiuti per commercianti artigiani partite Iva, studenti paritarie invisibili, studenti universitari invisibili, pace fiscale e stop cartelle, flat tax e fiducia...
Share