Saturday, 18 November 2017 - 02:55

Crisi Acc Mel. Gianluca Ficco (Uilm): “Il Governo italiano salvi la fabbrica di Belluno, interloquendo con quello austriaco”

Apr 4th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina
ACC (ex Zanussi) Mel Belluno

ACC (ex Zanussi) Mel Belluno

“Il Governo italiano continui la interlocuzione con quello austriaco, per cercare di sventare la possibilità che ACC si spacchi in due, con grave danno sia per la realtà italiana, sia per la realtà austriaca”.

A chiederlo è Gianluca Ficco, coordinatore nazionale Uilm del settore elettrodomestici, dopo l’incontro tenutosi presso il Ministero dello Sviluppo economico, in cui si è discussa la difficile situazione in cui versa ACC, la più grande fabbrica metalmeccanica di Belluno, che produce compressori per frigoriferi ed occupa più di 600 dipendenti.

Attualmente ACC è in pre-concordato, ma soprattutto è impegnata a sventare il fallimento della sua controllata austriaca. “Abbiamo il timore – spiega Ficco – che il Governo austriaco stia spingendo per separare il destino delle stabilimento austriaco da quello italiano. Qualora ciò avvenisse, il futuro diverrebbe fosco per tutti, anche a causa dell’incrocio dei brevetti e della sovrapposizione dei clienti”.

(adn)

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.