Monday, 16 September 2019 - 04:11
direttore responsabile Roberto De Nart

“L’Alto Medioevo tra Scozia e Val Belluna” Giovedì 4 aprile, alle 18, nell’Aula Magna dell’Istituto “T. Catullo”

Apr 2nd, 2013 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

Giovedì 4 aprile alle ore 18.00 presso l’Aula Magna dell’Istituto “T. Catullo” di Belluno, si svolgerà l’iniziativa “Altro Medioevo tra Scozia e Val Belluna”.

IonaCrossSarà presente in Città in città la dott.ssa Tasha Gefreh, PHD candidate presso l’Università di Edimburgo, che presenterà il curioso tema “Electa ut sol: Iona’s Iconographic Programme”.

La ricercatrice americana, infatti, parlerà delle sue scoperte scientifiche relative a iconografia nell’isola di Iona, il linguaggio del culto mariano in riferimento alle croci di pietra, di come il sole influenzava il culto religioso nel medioevo e dello studio delle croci in pietra di San Giovanni, San Martino da Tours, San Matteo, San Oran con riferimenti a San Colombano.

Introdurrà la relazione Marco Perale che, per conto dell’Archivio Storico di Belluno Feltre e Cadore, parlerà del tema, ancor più singolare per la nostra terra, degli “Influssi iroscozzesi nella Val Belluna tra IX e X secolo”, con i suoi studi su Belluno tra IX e X secolo e l’arrivo delle reliquie di S. Joatà dalla Cirenaica islamizzata, la realtà multietnica delle città del nord Italia in età tardo carolingia, la presenza del monachesimo iroscozzese nel Veneto, lo scriptorium di Verona, i monasteri di Liegi e Lobbes, Ilduino e Raterio, gli inni liturgici bellunesi e la lezione di Sedulio Scoto e le presenze iroscozzesi nella campagna della Valbelluna.

L’evento è organizzato da Biblioteca civica e Istituto “T. Catullo” di Belluno.

L’ingresso è libero e aperto alla partecipazione di tutti.

Info: tel. 0437948093 o biblioteca@comune.belluno.it

 

Share

Comments are closed.