13.9 C
Belluno
martedì, Giugno 2, 2020
Home Cronaca/Politica Ponte nelle Alpi: un'interrogazione dei consiglieri di minoranza sulla manutenzione ordinaria e...

Ponte nelle Alpi: un’interrogazione dei consiglieri di minoranza sulla manutenzione ordinaria e la sicurezza dell’area ex Grey e della stazione ferroviaria

Stazione ferroviaria di Ponte nelle Alpi
Stazione ferroviaria di Ponte nelle Alpi

“In un momento di grave crisi economica e sociale potrebbe sembrare superfluo occuparsi dei piccoli lavori, dei marciapiedi del degrado e delle pulizie dei luoghi pubblici, ma non è così”.

Lo scrivono i tre consiglieri di minoranza del Gruppo “Voto per Ponte” in Comune di Ponte nelle Alpi, in un’interrogazione presentata oggi.

“La frazione di Paiane evidenzia sempre le stesse richieste da anni – osservano i consiglieri dell’opposizione -. Sono decenni che si parla della piazza a fianco del piccolo teatro, e dei problemi legati alla viabilità e sicurezza senza che nulla si sia fatto”.

Ma c’è anche un ‘altra questione sulla quale i consiglieri dell’opposizione puntano il dito.

Si tratta del degrado di Via Papa Luciani, l’abbandono della Stazione Ferroviaria e l’occupazione ormai permanente dell’area comunale.

“Sono ormai molti anni – prosegue la nota – che l’area comunale denominata “ex Grey” sede dei magazzini comunali, è condivisa in pianta stabile da autocarri e roulotte per spettacoli viaggianti. Inizialmente si trattava di un autocarro, ma nel corso degli anni le presenze sono via via aumentate sino a registrare presenze anche di 5 autocarri e roulotte provenienti da varie parti.

Quest’ultimo problema è al momento il più sentito, dopo che si sono verificati diversi furti in zona (anche le finestre della Stazione) e dopo l’arresto in fragranza di reato di un paio di giostrai di Ponte nelle Alpi.

Al fine di alleviare il sospetto su queste persone e di garantire maggiore tranquillità agli abitanti della zona – concludono i consiglieri –  è giunta l’ora di liberare l’area comunale, affinché il paese se ne possa appropriare e di cercare di adibirla a nuove attività e di renderla sicura e decorosa”.

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

990mila euro per la messa in sicurezza a Villaga. Bortoluzzi (Provincia) e Zatta (Comune di Feltre): «Si pone fine a un problema annoso»

Partirà nei prossimi giorni la messa in sicurezza dell'abitato di Villaga, in Comune di Feltre. Una vasta operazione gestita dalla Provincia di Belluno che...

Borgo Valbelluna. Le biblioteche, “Piazze del sapere” anche per i più giovani

In questi giorni il Comune di Borgo Valbelluna si sta attivando per formalizzare l’affidamento a terzi di alcune attività del servizio bibliotecario comunale per...

2 giugno Festa della Repubblica. Cerimonia in piazza dei Martiri per il 74mo anniversario

La drammatica situazione di emergenza sanitaria causata dall’epidemia del coronavirus impone che per quest’anno la cerimonia si svolga rispettando le misure di prevenzione per...

Nevegal, basta rimpalli! De Moliner: “Non vorremmo che la proposta Gidoni in Regione finisse come la Legge 25/14 sulla autonomia della Provincia di...

"Crediamo che sulla vicenda Nevegàl debba essere fatta chiarezza sulle intenzioni che hanno la Regione e il Comune di Belluno. Non è possibile, ed...
Share