13.9 C
Belluno
martedì, Maggio 26, 2020
Home Cronaca/Politica Fusione Ulss bellunesi: le preoccupazioni del Bard

Fusione Ulss bellunesi: le preoccupazioni del Bard

belluno-provincia-autonomaApprendiamo dalla stampa quotidiana della Delibera, assunta all’unanimità dal Consiglio Comunale di Belluno, che impegna il Sindaco Jacopo Massaro a sostenere, presso la Regione Veneto, l’unificazione delle due U.L.S.S. in Provincia e dunque il ridimensionamento, di quella di Feltre.

Considerata la sintonia politica esistente tra i Sindaci delle due città della Provincia è improbabile che tale decisione non sia stata preventivamente concordata.

Ci saremmo invece aspettati che Jacopo Massaro si recasse a Venezia per perorare la causa dell’autonomia della Provincia di Belluno e dell’attuazione dell’art.n°15 dello Statuto visto l’impegno solenne che hanno preso i Sindaci di Belluno e Feltre, insieme al Consigliere regionale Sergio Reolon, con l’appello ai “bellunesi di buona volontà”, sottoscritto il 3 gennaio di quest’anno.

L’unico esito pratico di quell’appello è stato di aver impedito il raggiungimento del quorum ai referendum comunali, sostenendo che l’autonomia all’interno della regione era a “portata di mano” e che i referendum disgregavano il territorio, togliendo così ogni strumento di difesa alle nostre Comunità.

Cosa hanno fatto, nel frattempo, i Sindaci Massaro e Perenzin per l’attuazione dello Statuto regionale?

Quali accordi ci sono stati perché il Sindaco di Feltre sostenesse l’opposizione al referendum? Perché dopo il mancato raggiungimento del quorum nel referendum, il Consiglio Comunale di Belluno chiede l’unificazione delle U.L.S.S. di Feltre e Belluno? Sapendo bene che l’accorpamento delle U.L.S.S. significa ridimensionare l’Ospedale di Feltre e la sua importanza economica per la città?

Il Coordinamento della Vallata Feltrina del Movimento BARD (Belluno Autonoma – Regione Dolomiti) chiede al Sindaco di Feltre di chiarire cosa è stato fatto, fino ad ora, per l’attuazione dell’articolo 15 dello Statuto e quale sia la sua posizione in merito all’unificazione delle U.L.S.S.

Le difficoltà in cui si trova la nostra città, l’assenza di iniziative politiche e ora la proposta di unificazione delle U.L.S.S. e il ridimensionamento dell’Ospedale non consentono di perdere altro tempo.

Fanno però nascere un sospetto ovvero che ci sia uno scambio tra l’opposizione al referendum e le recenti iniziative di unificazione dei servizi socio sanitari.

Il modo per evitare che questo sospetto diventi una certezza è chiarire quali siano le strategie che s’intendono praticare per consolidare le comunità del feltrino e per fornire loro i servizi e le opportunità di cui godono i cittadini del Veneto.

 

Movimento BARD

Coordinamento Vallata Feltrina

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Giustizia di prossimità, un ufficio Uepe a Belluno. Addamiano: ”Costituiti i primi nuclei di Polizia penitenziaria da destinare direttamente agli Uffici di esecuzione penale...

“E’ ufficiale, sono stati costituiti i primi nuclei di Polizia penitenziaria da destinare direttamente agli Uffici di esecuzione penale esterna (Uepe). Vi sono inoltre...

Mondiali sci Cortina. De Menech: “Comprensibile il rinvio al 2022”

Belluno, 25 maggio 2020  «Era tutto pronto, dal punto di vista organizzativo e sportivo, ma la decisione del Coni e della Fisi di spostare di...

Appena uscito dal carcere ruba un’auto e due bici. Arrestato dalla Volante e incarcerato in un’ora

E' durata poco la libertà a B.A.S. tunisino 50enne con precedenti penali, che appena scarcerato dalla Casa circondariale di Baldenich ha ripreso immediatamente il...

Perarolo di Cadore. Conclusa l’istruttoria del Pat, domani l’approvazione in Provincia

Sarà portato in consiglio provinciale domani (martedì 26 maggio) il Pat del Comune di Perarolo. Un Piano di Assetto del Territorio che punta soprattutto...
Share