Wednesday, 13 November 2019 - 17:07
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Ora Belluno è davvero “Adorable”: 6 mesi da record per il turismo

Mar 27th, 2013 | By | Category: Lavoro, Economia, Turismo, Riflettore, Società, Associazioni, Istituzioni

«Si può fare. Il turismo a Belluno è una risorsa concreta e non un’ipotesi».

adorable bellunoLo ha detto questa mattina il sindaco di Belluno Jacopo Massaro e l’assessore al Turismo Valerio Tabacchi nell’illustrare i dati statistici sul turismo a Belluno.

«Come Amministrazione ci abbiamo creduto sino dal primo giorno del nostro mandato e l’abbiamo dimostrato investendoci energie e risorse. Abbiamo passato i mesi estivi a convincere il tessuto imprenditoriale bellunese, da sempre abituato a concentrarsi sul manifatturiero e sui servizi, che anche il settore turistico può rappresentare una nuova opportunità di business. Oggi i dati delle presenze turistiche rilevate nel periodo giugno-dicembre 2012 dimostrano che non ci siamo sbagliati».

Nell’anno più duro della crisi per l’economia italiana, ivi compresa quella turistica, la città di Belluno è riuscita ad andare in controtendenza aumentando costantemente le presenze turistiche. A giugno l’aumento è stato contenuto +0,6%, da luglio registriamo invece dati importanti. Nei mesi estivi registriamo infatti decisi aumenti (luglio +9,8%, agosto +12,5% e settembre 8,4%) con l’extra alberghiero (B&B, Camping ed Appartamenti) che fa il boom a luglio ed agosto registrato un +19%. Gli alberghi invece dopo una leggera flessione a luglio, recuperano bene ad agosto (+2,3%) ma soprattutto a settembre (+7,3%).

belluno adorableI dati migliori si registrano però in autunno e all’inizio dell’inverno dove grazie ai grandi eventi si registrano aumenti importanti sia a ottobre (+10,2%) che a novembre (+13%), con un vero a picco a dicembre (+21,2%) durante i mercatini natalizi e l’apertura delle piste da sci in Nevegal. In questo periodo sono ottime le performance del settore extra alberghiero, sempre in aumento con il picco del 16,8% a dicembre, ma crescono soprattutto le presenze negli hotel bellunesi. +18,2% la crescita a ottobre, +17,4% a novembre e ben +25,2% a dicembre. Sono ben 84.570 le presenze turistiche registrate i città in soli 6 mesi, di cui ben 16.603 pernottamenti di stranieri. Un dato molto positivo considerando che la città nei 12 mesi del 2010 ha registrato 101.641 presenze e nei 12 mesi dell’anno 2011 le presenze sono state 113.436. Il turismo a Belluno, in soli 6 mesi e considerando una spesa media giornaliera di 125 euro a persona, registra pertanto un giro d’affari di oltre 10 milioni (10.571.250 euro per la precisione).

Riguardo la provenienza dei flussi turistici a farla da padrone sono i turisti veneti (39.134 presenze), lombardi (6.091) ed emiliani (5.939). Tra i paesi stranieri si nota invece la Germania come primo paese con ben 4.261 presenze, seguiti dagli Usa con 1.357 presenze e dalla Francia con 1.311 presenze. Da segnalare la gran crescita di giapponesi, ben 566 i pernottamenti registrati. I mercati stranieri sono sicuramente il bacino d’utenza da cui potranno nei prossimi anni arrivare un numero sempre maggiore di turisti, già in questi 6 mesi infatti la crescita è esponenziale. Sono state registrate infatti ben 16.603 presenze di turisti stranieri, in soli 6 mesi sono state pareggiate le presenze straniere del 2010.

Per tale motivo, oltre al turismo sportivo sul Nevegal o in Valle dell’Ardo, va valorizzato il turismo culturale grazie al patrimonio storico e paesaggistico del centro storico. Belluno deve riuscire a proporsi sia come città alpina contornata dalle Dolomiti patrimonio Unesco che come metà culturale all’interno del circuito veneto. A tal riguardo grande impulso potrà esserci anche grazie ai gemellaggi attivati con città straniere o che stiamo per attivare. Il lavoro pertanto non si ferma qui, a breve presenteremo un restyling della attività comunicazione iniziata col marchio Adorable (sito web costantemente aggiornato e arricchito, community sui social media di quasi 600.000 persone e nuovi materiale comunicazione) che sarà potenziato con alcune nuove iniziative e stiamo sviluppando 3 importanti progetti turistici di rilancio della città con particolare attenzione a 3 aree: Centro Storico, Nevegal-Castion e Valle dell’Ardo.

Share

13 comments
Leave a comment »

  1. Ma non si capisce un emerito c…. Una settimana fa tutti si lamentavano del fatto che ormai non ci sono più persone che vengono a Belluno. Non solo. Lo stesso tabacchi intervistato a Tele Belluno esternava sulla necessità di intercettare tutta quella gente che, ormai, non era più interessata a venire nella nostra Provincia, esternando dati totalmente negativi. Oggi vediamo che l’analisi è totalmente cambiata. Ma! Ho sempre più la sensazione che ci prendano tutti per il culo.

  2. Non si capisce na mazza e soprattutto non si vedono tutti sti turisti.

  3. Il governo della realtà virtuale …

  4. @mirco i dati presentati oggi sono relativi solo a belluno e sono molto positivi, i dati provinciali sono invece negativi. Belluno e’ in controtendenza. @andrea sono dati provinciali ufficiali, relativi ai pernottamenti. @esmeraldo lavora anziche’ pontificare

  5. Io non appartengo a quelli che godono quando le cose vanno male, anzi godo quando vanno bene anche se sono state fatte da quelli che non sono della mia “parte”.
    Vedo tanta invidia, io invece non ho difficoltà a dirvi complimenti anche se non siete della mia parte politica. sul turismo avete fatto molto.

  6. MOLTO BENE!

  7. Cavolo. Se un assessore non eletto da San Vito fa questi miracoli in 6 mesi bisognerebbe farlo ministro del turismo subito!

    Tra 12 mesi l’italia tornerebbe prima meta turistica al mondo!

  8. che dire Andrea, siamo tutti con te e speriamo che smetta presto di bruciarti. Ce la puoi fare. Coraggio.

  9. I dati – se dati sono – sono inconfutabili. E sono positivi; tuttavia contrastano con la sensazione comune che la nostra bella piazza di Belluno sia spesso vuota, che manchino eventi di grande spessore in grado di far parlare di Belluno al di fuori dei confini locali. E infine – azzardo – il tempo e l’abbondanza di neve ha fatto crescere le presenze ( il che è positivo , ovviamente, ma legato a elementi non a disposizione di chi fa turismo).
    Comunque faccio i complimenti a chi lavora, e mi interessa sapere quali progetti di sviluppo sono inerenti l’area di “azione” della nostra Pro Loco. Siamo a disposizione.
    Buon lavoro
    Maurizio

  10. Fare il + 10% di nulla è piuttosto facile, lo sapete? Se vai ad Asolo sì vedi i turisti ed anche a Trento, li vedi molto bene!

    Inoltre, non si capisce perchè dovrebbero venire turisti:

    -perchè c’è un nuovo logo?
    -perchè c’è un nuovo assetto societario?

    Belluno resta quella di prima, scarso prodotto, tutto chiuso, nessuna novità.

    Sta di fatto che nessuno si è accorto dell’aumento di gente in città.

  11. Valerio Tabacchi pontifica del nulla … Il pontificare è vieppiù fastidioso se si considera che questo nulla – numeri risibili che non affermano nessuna controtendenza – sarebbe stato causato dalle politiche di questa amministrazione.
    Fra cinque anni, dati positivi alla mano, sarò il primo a congratularmi con l’assessore Tabacchi.
    Per adesso, occorre pedalare, che la strada è tanta.

  12. Maurizio sono a tua disposizione. Quando puoi passa a trovarmi.

  13. Esmeraldo lavora anziche’ pontificare in forma anonima ( tanto e’ risaputo chi tu sia)