13.9 C
Belluno
lunedì, Maggio 25, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Il raggio di luce di Stefano Cagol sfora il confine militarizzato russo-norvegese

Il raggio di luce di Stefano Cagol sfora il confine militarizzato russo-norvegese

La Fine del Confine, la performance di Stefano Cagol ovvero il fascio luminoso lungo 15 Km proiettato sopra la diga del Vajont lo scorso 5 marzo, promossa da Dolomiti Contemporanee, è giunta a Kirkenes, a Nord del Circolo Polare Artico, alla Triennale di Barents.

Oggi e mercoledì Cagol proietterà il raggio luminoso oltre il confine russo-norvegese: tale confine è ancora militarizzato, e le autorità russe non hanno voluto concedere l’autorizzazione alla performance.

Cagol la effettuerà ugualmente, è un’altra occasione per sottolineare il significato di quest’opera di Public Art, che intende appunto “abbattere” i confini, fisici e mentali, ovvero proporre una riflessione sul loro significato.

E’ chiaro che l’attuale militarizzazione di questo confine è un fatto in larga misura anacronistico, memoria fossile di una storia le cui ultima tracce tardano a riassorbirsi.

Questo confine, ancora una volta, svolge la funzione di una diga, separando, inibenedo, chiudendo.

E, ancora una volta, la luce lo supera.

In questa intervista a Gianluca D’Incà Levis, curatore di Dolomiti Contemporanee, comparsa su Exibart, diverse considerazioni sulla performance e sul Nuovo Spazio di Casso: http://www.exibart.com/notizia.asp?IDNotizia=39652&IDCategoria=241

Qui di seguito, tre video, uno realizzato come backstage sul Mare di Barents; il secondo è un’intervista dell’importante Barents Observer; il terzo, è preso da una nave rompighiaccio;

http://www.youtube.com/watch?v=9oqo4tHJjYs&feature=youtu.be

http://www.youtube.com/watch?v=ppgx8jO7hKI&feature=youtu.be

http://www.youtube.com/watch?v=6levSVCn2M4&feature=share

http://www.youtube.com/watch?v=JcnOACpitk8

Share
- Advertisment -

Popolari

Appena uscito dal carcere ruba un’auto e due bici. Arrestato dalla Volante e incarcerato in un’ora

E' durata poco la libertà a B.A.S. tunisino 50enne con precedenti penali, che appena scarcerato dalla Casa circondariale di Baldenich ha ripreso immediatamente il...

Perarolo di Cadore. Conclusa l’istruttoria del Pat, domani l’approvazione in Provincia

Sarà portato in consiglio provinciale domani (martedì 26 maggio) il Pat del Comune di Perarolo. Un Piano di Assetto del Territorio che punta soprattutto...

Assistenti civici. De Carlo: “Ai comuni serve gente che lavori. Perché non obbligare i percettori del reddito di cittadinanza?”

"Ai comuni serve gente che prenda una scopa per pulire le strade, o accenda un decespugliatore per sfalciare i prati, non che stia in...

Frontale auto moto nella galleria del Vajont

E' successo nel pomeriggio di oggi, domenica 24 maggio, nella galleria che costeggia la diga del Vajont, nel Comune di Erto e Casso. Un motociclista...
Share