Thursday, 14 November 2019 - 18:49
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Csa Luxottica: solidarietà in tempo di crisi. Nel 2012 erogati più di 164.000€ di contributi

Mar 23rd, 2013 | By | Category: Lavoro, Economia, Turismo, Prima Pagina

campedel_chissale luxotticaSi è svolta giovedì 21 marzo al Centro Culturale Piero Rossi la conferenza stampa che annualmente CSA Luxottica tiene per fare un bilancio della situazione.

Il tema centrale dell’incontro è stato ribadire ancora una volta l’importanza dell’esistenza di organismi come la Cassa di Solidarietà, soprattutto in periodi di difficoltà economica come quello attuale. “Purtroppo anche la nostra Provincia, compreso l’agordino, è stata investita dall’ondata della crisi globale – spiega Fabrizio Campedel, Presidente della Cassa – ed è proprio in questi momenti, in cui magari in un nucleo familiare uno dei due coniugi perde il lavoro che un aiuto fondamentale può arrivare da Associazioni come la nostra” “Spese impreviste sono sempre dietro l’angolo – continua Campedel- cure dentarie, spese sanitarie importanti, ed è qui che i nostri interventi sostengono le famiglie e le aiutano a superare le difficoltà.”

Per migliorare sempre i servizi offerti e soddisfare il maggior numero di esigenze degli associati, CSA quest’anno ha introdotto alcune importanti novità. Ha innanzitutto aumentato i presidi negli stabilimenti, in base alla densità di iscritti negli stessi. Questo è stato possibile anche grazie all’assunzione di un’impiegata part-time che garantirà dei recapiti nei siti produttivi in orari che consentano di incontrare sia i lavoratori giornalieri che i turnisti. Primo banco di prova per un orario allungato di apertura, lo stabilimento di Pederobba, nuovo presidio CSA che conta già 120 iscritti, prevede per l’inaugurazione “ufficiale” di metà aprile un’apertura straordinaria dell’ufficio che coprirà buona parte della giornata.

Altra novità è una maggiore razionalizzazione dell’attività sia nella raccolta dei contributi che nella loro erogazione. Come tempo utile per la presentazione delle domande di contributo, si passerà da 1 anno a 6 mesi, in modo che non si creino i classici colli di bottiglia in cui la maggior parte delle domande si concentrano nell’ultimo mese dell’anno. Si punterà inoltre ad aumentare la conoscenza dei servizi erogati, soprattutto quelli di nuova introduzione, come l’erogazione di fondi per studenti universitari figli degli associati, contributi oggi poco richiesti. “Puntiamo molto su una differenziazione delle offerte, ascoltando i lavoratori, le loro esigenze, non rimanendo statici ma evolvendoci repentinamente, come esige oggi la società”- spiega Paolo Chissalè, Vice presidente della Cassa -“ Il nostro è un confronto giornaliero con Luxottica, per ovviare a inutili sovrapposizioni con il Fondo Sanitario Aziendale e dare il miglior servizio possibile ai soci, che in questo modo possono beneficiare di entrambi i servizi per spese diverse. Abbiamo inoltre attivato una serie di convenzioni con professionisti, tra cui medici, dentisti, fisioterapisti ecc, selezionandoli tra quelli che già erano i più utilizzati dagli iscritti, offrendo vere e proprie opportunità concrete di risparmio” .

Oggi CSA conta 2182 iscritti in 5 stabilimenti coperti, ha erogato nel 2012 più di 164.000€ di contributi (divisi tra spese sanitarie, apparecchi ortodontici e protesi) più altri 10.000€ per interventi straordinari e 14.100€ in assegni di maternità.

 

CASSA SOLIDARIETA’ AZIENDALE LAVORATORI LUXOTTICA

cassa solidarietà luxotticaLa CSA – Cassa Solidarietà Aziendale Lavoratori Luxottica è un’opportunità di reciproca solidarietà e di sostegno economico rivolta a tutti i lavoratori della società Luxottica.

Istituita nel 1996 su proposta delle organizzazioni sindacali è un’iniziativa nata “dal basso”, dai lavoratori, che tuttora la gestiscono attraverso il lavoro volontario, quindi gratuito, di un Consiglio di Amministrazione. Il principio sul quale si basa è quello della solidarietà. Si autoalimenta infatti grazie alla raccolta delle quote associative, un piccolo importo prelevato mensilmente dallo stipendio dei soci aderenti e destinato ad un fondo comune, cui contribuisce anche Luxottica in modo sostanziale, garantendo la copertura a proprio carico di parte della quota. Il fondo creato negli anni è, al netto delle spese vive di gestione, a completa disposizione degli associati e dei familiari a carico che ne beneficiano in varie forme, non solo nel caso di gravi problematiche in seguito ad eventi eccezionali, ma anche per affrontare le quotidiane spese mediche (visite specialistiche, diagnostiche, lenti da vista, cure dentarie, fisioterapia, ausili ortopedici, ausili per disabilità) e per far fronte a spese che incidono particolarmente nel budget familiare, come nel caso di maternità o di figli all’università.

Per interventi straordinari, sottoposti alla valutazione del Consiglio di Amministrazione in forma anonima, la Cassa Solidarietà può attingere da un apposito fondo, alimentato dai saldi attivi di bilancio, denominato “Dotazione CSA”, che negli anni ha apportato aiuti importanti, talora determinanti, ai soci in grave difficoltà economica in seguito ad eventi drammatici.

Ad oggi i contributi erogati superano 1.370.000,00 EURO. Per poter garantire la continuità di questa assistenza, è di fondamentale importanza che si diffonda sempre più la conoscenza della Cassa tra i lavoratori Luxottica, di modo che le nuove adesioni alimentino nuove iniziative. È grazie all’acquisizione di nuovi soci, infatti che aumenta il valore del fondo comune, permettendo a CSA di inserire delle nuove aree di intervento.

 

 

Share

Comments are closed.