13.9 C
Belluno
mercoledì, Maggio 27, 2020
Home Cronaca/Politica Crisi Acc Mel. Maurizio Sacconi: "Il Governo austriaco è molto attivo, sollecito...

Crisi Acc Mel. Maurizio Sacconi: “Il Governo austriaco è molto attivo, sollecito il governo italiano a fare altrettanto”

maurizio sacconiSulla  crisi dello stabilimento ACC di Mel, interviene anche il senatore Maurizio sacconi, già ministro del Lavoro nel governo Berlusconi.

“Sollecito il Governo italiano a farsi promotore di un’iniziativa che preservi la continuità industriale della più importante azienda europea nel settore del compressore per refrigerazione, l’ACC” ha dichiarato l’ex ministro.

“Il Gruppo, organizzato su due siti produttivi, uno a Mel-Belluno e l’altro a Fürstenfeld-Graz, è coinvolto in una doppia procedura concorsuale, in Italia e in Austria, e corre il rischio di essere ceduto ad acquirenti interessati a smantellare le attività italiane, che contano ancora 600 addetti, e a preservare il presidio carinziano.

Il Governo austriaco è molto attivo, e il Ministro dell’Industria sta visitando in queste ore la fabbrica e incontrando il management locale. Quello italiano, potendo contare sull’aperta collaborazione delle Regioni Veneto e Friuli, deve trasformare l’incontro convocato per il 4 aprile in una verifica stringente sull’affidabilità del piano industriale e delle risorse finanziarie della cordata degli industriali italiani, ovvero mobilitarsi alla ricerca di un componentista internazionale in grado di costituire un polo integrato di fornitura per l’intero settore dell’elettrodomestico o alla ricerca di gruppi interessati a costituire un presidio tecnologicamente strategico sul proprio approvvigionamento a monte.

Va anche valorizzata la positiva disponibilità delle organizzazioni e delle rappresentanze sindacali – ha concluso Sacconi – , che stanno rispondendo a un atteggiamento troppo spesso elusivo dell’attuale proprietà, che fa capo a fondi speculativi, con grande responsabilità e compostezza”.

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Ciclone Vaia: raccolti oltre 390mila euro per il Centro coordinamento soccorsi dei Vigili del fuoco di Belluno

Il Fondo di Solidarietà costituito a fine 2018 a favore delle popolazioni venete colpite dal ciclone Vaia da Confindustria Veneto e Cgil Cisl Uil...

Il Consiglio regionale approva le due mozioni Gidoni: Ufficio esecuzione penale esterna a Belluno. Potenziamento del personale all’Ufficio scolastico di Belluno

Venezia 26 mag. 2020 - “Attivare una sede bellunese dell’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna, per evitare ai cittadini e ai dipendenti residenti in provincia...

Rilancio del Nevegal. Fracasso, Pigozzo, Bello e Dal Farra (PD): “Basta rimpalli tra Regione e Comune: assicurare accessibilità ai rifugi con gli impianti già dalle...

Venezia, 26 maggio 2020  "Il rilancio del Nevegal non può più attendere: Regione e Comune di Belluno la smettano di rimpallarsi responsabilità e accampare scuse,...

Belluno. Occupazione suolo pubblico. Via libera a plateatici in piazza Mercato e via Mezzaterra

Più facilità per gli esercizi pubblici di ampliare i propri plateatici nel periodo estivo anche su strade poco trafficate: la Giunta del Comune di...
Share