13.9 C
Belluno
lunedì, Maggio 25, 2020
Home Cronaca/Politica Trasporto ferroviario bellunese, orario cadenzato. Reolon: "Per Venezia-Calalzo sarebbe la fine. Garantire...

Trasporto ferroviario bellunese, orario cadenzato. Reolon: “Per Venezia-Calalzo sarebbe la fine. Garantire corse dirette”

Sergio Reolon
Sergio Reolon

“L’ipotesi di nuovo orario ferroviario estivo, con l’introduzione dell’orario cadenzato è un’ottima cosa, ma le modalità pensate per la Venezia-Calalzo, rappresenterebbero di fatto l’avvio della chiusura della linea”.

A dirlo il consigliere regionale del Pd, Sergio Reolon, che oggi in aula, oltre a dare sostegno pieno all’iniziativa dei sindaci in difesa trasporto ferroviario, ha sollevato il tema dei disagi e dei disservizi del trasporto ferroviario regionale, con particolare riferimento ai collegamenti che interessano la provincia di Belluno.

“Verrebbero eliminate le corse dirette e ci sarebbe sempre il cambio a Conegliano, senza dimenticare che per alcune corse si prevede la sostituzione con bus. E’ invece necessario che rimanga attiva una serie di corse dirette e che non si parli di corse sostitutive”.

Reolon ha inoltre ribadito la proposta di “mettere a gara il servizio Calalzo-Padova e Belluno-Venezia perché Trenitalia ha dimostrato in tutti i modi di non essere interessata a questi servizi, penalizzando così i nostri pendolari. Si tratta invece di collegamenti indispensabili, soprattutto in questi tempi di crisi e di necessità di risparmiare da parte degli utenti. Chiaramente la gara non deve essere fatta per la tratta Belluno-Conegliano, bensì per la Belluno-Venezia e la Calalzo-Venezia, dando appunto la possibilità di fare corse dirette”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Perarolo di Cadore. Conclusa l’istruttoria del Pat, domani l’approvazione in Provincia

Sarà portato in consiglio provinciale domani (martedì 26 maggio) il Pat del Comune di Perarolo. Un Piano di Assetto del Territorio che punta soprattutto...

Assistenti civici. De Carlo: “Ai comuni serve gente che lavori. Perché non obbligare i percettori del reddito di cittadinanza?”

"Ai comuni serve gente che prenda una scopa per pulire le strade, o accenda un decespugliatore per sfalciare i prati, non che stia in...

Frontale auto moto nella galleria del Vajont

E' successo nel pomeriggio di oggi, domenica 24 maggio, nella galleria che costeggia la diga del Vajont, nel Comune di Erto e Casso. Un motociclista...

Protezione civile del Veneto: ecco i numeri dell’emergenza covid-19

107.550 giornate/uomo di lavoro donate alla collettività, pari a un valore economico di 23.661.000 euro. Sono queste le straordinarie macrocifre che sintetizzano l’attività finora svolta...
Share